LAURA LANA
Cronaca

Sesto San Giovanni: si finge un corriere e minaccia il direttore di banca con una pistola, poi lo picchia

Colpo fallito per il rapinatore, che dopo aver preso a pugni il funzionario è riuscito a fuggire. Indagano i carabinieri: al vaglio le telecamere

Sul posto indagano i carabinieri (foto di repertorio)

Sul posto indagano i carabinieri (foto di repertorio)

Sesto San Giovanni (Milano) – Si è finto un corriere, poi ha tirato fuori una pistola – presumibilmente finta – e ha minacciato il personale per farsi svuotare la cassa. Infine, ha tirato un pugno al direttore della banca ed è scappato a mani vuote. Sull’episodio indagano ora i carabinieri, che stanno cercando di risalire all’autore della tentata rapina e dell’aggressione.

I militari hanno acquisito le immagini delle telecamere della filiale, sia interne che esterne, e raccolto le testimonianze dei dipendenti che erano presenti. Da una prima ricostruzione dell’accaduto, il malvivente sarebbe entrato con un pacco, indossando un gilet giallo, spacciandosi così per un addetto alle consegne. Con questo escamotage sarebbe riuscito ad avvicinarsi al direttore della filiale.

Ben presto, però, l’uomo ha rivelato le sue vere intenzioni. Con una pistola lo ha minacciato. “Dammi tutto quello che c’è in cassa”. In cassa, però, non c’era nulla o quasi: il denaro era infatti contenuto nella cassaforte. Il rapinatore ha così perso la pazienza e, in preda al panico, per assicurarsi la fuga veloce ha prima preso a pugni il direttore ed è poi scappato via.

Sul posto, sono arrivati i carabinieri che ora stanno cercando di risalire all’identità del malvivente che aveva il volto semicoperto. Dalle immagini acquisite, si potrà studiare anche il percorso di fuga e vedere se c’erano complici, fuori dalla banca, ad aspettarlo.