Ragazzini dovranno ripulire i giochi imbrattati di vernice

Cesano, 12-14enni identificati grazie alle telecamere

Ragazzini dovranno ripulire i giochi imbrattati di vernice

Ragazzini dovranno ripulire i giochi imbrattati di vernice

Cinque ragazzini, dai 12 ai 14 anni di età, nella notte tra domenica e lunedì, hanno preso un barattolo di vernice gialla, ci hanno affondato dentro le mani e hanno lasciato le loro impronte su panchine, scivoli, altalene e sul basamento della scultura di Carlo Mo, all’interno del parco Pertini. Gli adolescenti non hanno però considerato il sistema di videosorveglianza che ha registrato tutto. Un confronto tra il comandante e gli agenti che spesso pattugliano a piedi il Pertini ha permesso di rintracciare i responsabili. Frequentano quasi quotidianamente il parco centrale di Cesano. Ai genitori convocati al comando sono stati notificati i verbali per imbrattamento di cose altrui e ingiunto il ripristino dello stato dei luoghi. Con spugna, spazzole e detersivi, i ragazzi hanno rimosso tutto. "Non era scontato – precisa il sindaco Marco Pozza – perché in passato le cose sono andate molto diversamente, con i genitori che hanno preso le difese dei figli pur trovandosi di fronte a prove evidenti". "Modalità e tipologia del danno fanno chiaramente propendere – aggiunge l’assessora alle Politiche per la sicurezza Maria Pulice – per una bravata, più che un gesto finalizzato a distruggere. Però è importante che gli adolescenti siano consapevoli che non si può deturpare il patrimonio pubblico". Fra.Gri.