Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

Ragazzi al lavoro nelle case degli anziani

Patto tra Comune di Sesto e Salesiani: gli studenti dei professionali si occuperanno delle manutenzioni

laura lana
Cronaca
La firma dell’accordo. Da sinistra Francesco Cristinelli, don Elio Cesari, Roberto di Stefano e Roberta Pizzochera
La firma dell’accordo. Da sinistra Francesco Cristinelli, don Elio Cesari, Roberto di Stefano e Roberta Pizzochera
La firma dell’accordo. Da sinistra Francesco Cristinelli, don Elio Cesari, Roberto di Stefano e Roberta Pizzochera

di Laura Lana

I ragazzi degli istituti professionali in tour, nelle case degli anziani più fragili, per aiutarli nella manutenzione degli impianti elettrici e idraulici.

È stato ufficializzato ieri mattina un accordo innovativo tra il Comune di Sesto San Giovanni e la formazione professionale del Centro nazionale Opere Salesiane per promuovere un maggiore coinvolgimento degli allievi a favore della popolazione in stato di necessità.

Ci sarà un team operativo di cinque persone, che sarà composto da un tutor del centro di formazione professionale, da due allievi del settore elettrico e altri due allievi del settore termoidraulico: questa squadra si recherà nell’abitazione degli utenti segnalati dal Comune, per svolgere piccoli e ordinari interventi manutentivi, elettrici e idraulici, che non comportino azioni sugli impianti.

"Gli allievi, che aderiranno al programma, saranno dotati di opportuni tesserini di riconoscimento e svolgeranno un breve corso di formazione che consenta loro di adottare un approccio adeguato alle situazioni che incontreranno – spiega il direttore dei Salesiani, don Elio Cesari –. Sarà compito del municipio fornire, attraverso il proprio magazzino o eventuali sponsor, il materiale necessario ad ogni intervento di manutenzione a domicilio".

Il team sarà anche in grado di verificare e segnalare la presenza di guasti da riparare. Oltre a far sì che gli studenti possano sperimentare nel concreto le conoscenze e le abilità pratiche apprese sui banchi di scuola, lo scambio di valori tra generazioni diverse diventa fondamentale.

"Tra gli obiettivi del progetto – sottolinea anche l’amministrazione comunale – c’è anche quello di migliorare le relazioni sociali e la qualità della vita degli anziani e promuovere una società responsabile in grado di farsi carico delle persone vulnerabili senza delegare tale compito solo alle istituzioni".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?