Quotidiano Nazionale logo
16 apr 2022

Quattro milioni per cambiare volto La città si prepara al restyling

Soldi in arrivo dal Pnrr per interventi di rigenerazione urbana: quattro i progetti presentati dal Comune

stefano dati
Cronaca
Il sindaco Fabio Colombo: cantieri in arrivo
Il sindaco Fabio Colombo: cantieri in arrivo
Il sindaco Fabio Colombo: cantieri in arrivo

Cassano d’Adda

di Stefano Dati

Buone notizie per il restyling cittadino con progetti che cambieranno il volto alla città, in arrivo dal pnrr un totale di quattro milioni di euro per interventi legati alla rigenerazione urbana. Quattro i progetti presentati dal Comune che sono stati ritenuti ammissibili e finanziabili.

Superato l’esame ci si prepara dunque per il via ai cantieri per la passerella di prolungamento del collegamento ciclopedonale sopraelevata sulla tangenziale che condurrà alla strada ferrata nell’area bar, parcheggi auto e bici. Si metterà poi mano alla sistemazione definitiva della pista ciclabile che collega la città alla frazione di Cascine San Pietro lungo via Rivolta risolvendo il problema del passaggio sotto il ponte della ferrovia, forando il cemento armato che lo sostiene, che interrompe quel tragitto.

Parte di quei denari a disposizione del Comune saranno, inoltre, linfa in aggiuntiva alla somma di 400mila euro, ottenuti da Regione Lombardia, per dare il via al nuovo piano di viabilità sulla strada centrale cittadina via Veneto e procedere con la riqualificazione delle piazze in centro città. Previsti anche interventi per la sistemazione del quartiere villaggio. "Il finanziamento riguarda la totalità dell’opera compreso la progettazione - così il sindaco Fabio Colombo - sarà erogato in 4 annualità a partire dall’anno in corso, la prima tappa riguarda proprio la progettazione". La storia di quei progetti è stata un pò sofferta prima di superare l’esame, presentati una prima volta a fine dicembre scorso erano stati bocciati da Città Metropolitana. Una decisione che non ha scoraggiato l’esecutivo politico che ha provveduto in seguito a ripresentare, 10 marzo, il tutto su visura nazionale al ministero dell’Interno, Dipartimento per gli Affari regionali e le Autonomie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dove sono stati considerati, appunto, ammissibili con fondi.

"Utilizzeremo al meglio queste risorse per migliorare la città senza mettere, dunque, le mani nelle tasche dei cittadini - conclude il primo cittadino - come del resto è stato promesso nel nostro programma elettorale". Sono strette le tempistiche da rispettare per l’utilizzo dei fondi, secondo le direttive statali: affidamento lavori non oltre luglio 2023; per il 30 settembre 2024, poi, dovrà essere realizzato almeno il 30% delle opere mentre la fine lavori dovrà avvenire entro 31 marzo 2026. Il nuovo esecutivo politico si trova dunque alle prese con cambiamenti strutturali della città da realizzare in quattro anni.

Sul tavolo delle cose da fare non solo i progetti già finanziati ma anche altri interventi legati però ai fondi pnrr per la riqualificazione dei parchi; è stato infatti presentato il progetto, in attesa di approvazione, per un restyling generale del parco Belvedere; una operazione da 963mila euro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?