Quarto binario, appello al Consiglio di Stato

Il progetto di spostamento del canale secondario del Villoresi per il raddoppio ferroviario Rho-Parabiago a Vanzago suscita controversie. Il Comitato Rho-Parabiago si oppone, chiedendo al Consiglio di Stato di fermare i lavori in attesa di pronunce legali.

Quarto binario, appello al Consiglio di Stato

Quarto binario, appello al Consiglio di Stato

La presentazione del progetto di spostamento del canale secondario del Villoresi, nell’ambito dei lavori per il raddoppio ferroviario del tratto Rho-Parabiago, è in programma per il 26 febbraio. Il primo cantiere della contestata opera sarà aperto nel giugno del 2024. I lavori andranno avanti sino al giugno 2026 per rispettare i tempi indicati dal Pnrr.

"Secondo le informazioni ricevute da Rfi - dichiara il sindaco di Vanzago, Guido Sangiovanni - il completamento dei lavori sulla ferrovia sono previsti per luglio 2028 con attivazione finale nel gennaio 2029". Ma a Vanzago il Comitato Rho-Parabiago non si arrende e ha deciso di giocare l’ultima carta per impedire la realizzazione dell’opera che ritiene "non necessaria e profondamente dannosa al territorio".

Nei giorni scorsi sono state raccolte le firme tra i cittadini dei Comuni che verranno toccati dal quarto binario per chiedere al Consiglio di Stato di fermare i lavori in attesa della pronuncia da parte del Tar sui ricordi presentati tempo fa. Il Tar, infatti, ha fissato l’udienza per il 25 ottobre 2024, a cantieri già aperti. Da qui la l’appello in secondo grado al Consiglio di Stato. "Si tratta di una vera e propria sfida contro il tempo per bloccare un progetto devastante", afferma Dalia Sartirana, rappresentante del Comitato.

Il Comitato aveva presentato tre ricorsi sui quali il Tar non si è ancora pronunciato: sul progetto, sulla Via (Valutazione di impatto ambientale) e sul parere finale del Consiglio superiore dei lavori pubblici. "Perché il progetto annullato nel 2012 dal Tar e dal Consiglio di Stato, in quanto ritenuto non realizzabile, è stato riproposto nel 2014 e approvato da tutti gli enti dello Stato? È strano perché il progetto di oggi è uguale a quello annullato dalle sentenze. Quindi è illegittimo". Il progetto prevede il raddoppio dei binari da Rho a Parabiago, costo 643 milioni di euro finanziati dal Pnrr. Ben 354 espropri, 107 edifici demoliti e 35 famiglie costrette a cambiare casa, 31 aree di cantiere in mezzo ai centri abitati, 473mila metri quadrati di aree verdi cementificate. È prevista la realizzazione di un collegamento con l’aeroporto di Malpensa attraverso una bretella (raccordo Y) tra la linea Rfi e la linea Ferrovie Nord Milano, all’altezza della stazione di Busto Arsizio; una fermata a Nerviano e l’adeguamento della stazione di Parabiago.

Roberta Rampini

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro