"Puntiamo sugli Its e su filiere professionali"

La Lombardia è pronta a sperimentare una riforma dell'istruzione professionale per dare maggiori opportunità ai giovani e ridurre il divario tra offerta formativa e necessità delle imprese. Entro l'8 gennaio si potranno presentare manifestazioni di interesse.

La Lombardia è la regione con il maggior numero di Fondazioni Its (20 su 121), di percorsi formativi attivi (188 su 837) e di studenti iscritti (4.498 su 21.353). Ma, rispetto al panorama europeo, sono ancora troppo pochi. L’ultima indagine - con i punti di debolezza e i punti di forza - era stata stilata da Fondazione Agnelli. Cerca di accelerare Regione Lombardia, spingendo sul diploma tecnico e professionale in quattro anni per accedere direttamente a un Its Academy. "La Lombardia è pronta a sperimentare già nell’anno scolastico 24/25 la Riforma della istruzione professionale prevista dal Pnrr - annuncia l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro Simona Tironi - perché ha filiere professionali consolidate e complete. Con la delibera approvata nei giorni scorsi che avvia questo primo livello di sperimentazione vogliamo dare maggiori opportunità di futuro ai nostri giovani e un più adeguato indirizzo ai loro talenti, professionalità, passione e desideri. Allo stesso tempo, puntiamo a ridurre il divario esistente tra l’offerta formativa e le reali necessità delle imprese, il famoso mismatch". Entro l’8 gennaio potranno essere presentate le manifestazioni di interesse per la costituzione delle filiere tecnologico-professionale. Le reti formate da una istituzione scolastica professionale o tecnica, da una istituzione formativa IeFp e da un Its Academy saranno costituite da Regione d’intesa con l’Ufficio scolastico ed entreranno nella selezione nazionale.

Si.Ba.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro