Quotidiano Nazionale logo
25 mar 2022

Camilla, falciata da un’auto mentre andava a scuola. Pozzuolo piange la 18enne

L'amica coetanea che viaggiava sull'altra moto è rimasta ferita. L'ipotesi: che l'automobilista viaggiasse contromano

monica autunno
Cronaca
Camilla Pettinari era appassionata di moto e basket. Sotto, la scena dell’incidente
Camilla Pettinari era appassionata di moto e basket

Pozzo d'Adda (Milano) - ​Due ragazze in moto dirette a scuola di primo mattino, e un’auto che, all’improvviso, sbuca da una strada laterale. Un terribile schianto costato la vita a Camilla Pettinari, 18 anni, studentessa che viveva nella non lontana Pozzuolo Martesana. Viaggiava sulla moto che per prima è stata falciata dall’auto, è stata sbalzata in aria e poi, con violenza, sul cofano dell’auto. Per lei qualsiasi soccorso è stato inutile. È invece ricoverata in ospedale, con fratture ma non in pericolo di vita, la seconda ragazza, anche lei diciottenne, anche lei di Pozzuolo. Anche la sua moto si è schiantata contro l’auto, ma il destino è stato meno crudele.

Dolore e rabbia a Pozzuolo Martesana, dove la giovane vittima era molto conosciuta: sportiva, appassionata di moto, giocatrice di basket, allenatrice di piccole promesse. Sulla stessa strada, a poca distanza, l’8 marzo aveva perso la vita in uno scontro frontale l’impiegata bergamasca Emanuela Rubini.

Ma dalle maglie dell’indagine anche una terribile ipotesi: quella che l’automobilista, al momento dell’immissione sullo stradone, stesse viaggiando contromano. Il dramma, ieri, si è compiuto alle 8.30. Le due ragazze percorrevano in moto via Leonardo da Vinci, che collega Pozzo alla frazione di Bettola e, sul versante opposto, alla provinciale: erano dirette a Bergamo, dove studiavano. Su di loro è piombata, dalla via Turati, una Opel Zafira, condotta da un 59enne residente in paese. Dopo lo schianto i soccorsi. Sul posto due ambulanze, l’elisoccorso da cui si è calato il personale sanitario, i carabinieri di Vaprio d’Adda e di Pioltello per i rilievi, gli agenti della polizia locale, a lungo impegnati anche a gestire una situazione viabilistica critica. Per la giovane Camilla nulla da fare. Il decesso è stato constatato sul posto. L’altra ragazza ha riportato traumi e fratture a un braccio e un forte stato di choc. In ospedale a Zingonia, in codice verde e per cautela, anche per il conducente dell’auto. Sul posto, non appena la tragica notizia è arrivata, i genitori della giovane vittima. "Una tragedia per tutta la nostra comunità, non abbiamo parole – dice l’assessore di Pozzuolo Angelo Caterina –. Conosco bene la ragazza e la famiglia. Siamo devastati dal dolore".

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?