Sicurezza, tornano i quattro posti di polizia negli ospedali di Milano

Erano venuti meno per il Covid, ora il deciso affievolimento delle criticità legate all'emergenza pandemica ne ha favorito il ripristino

Torna la polizia nei presidi fissi ospedalieri

Daniele Rossi

Milano – Finito il Covid, tornano i presìdi di polizia negli ospedali. La Questura di Milano ha intrapreso accordi con le Direzioni Sanitarie di quattro ospedali milanesi affinché, atteso anche il progressivo affievolimento delle criticità legate all'emergenza pandemica, venissero individuati locali idonei per riattivare i Posti di Polizia la cui operatività, nelle fasi acute della pandemia da Covid, era stata temporaneamente sospesa.

La Direzione dell'Ospedale Maggiore Cà Granda - Policlinico di Milano, uno dei poli sanitari più grandi ed articolati del capoluogo e con un importante carico di lavoro sul Pronto Soccorso, ha tempestivamente aderito a tale sollecitazione individuando nuovi locali per consentirne già l'operatività da oggi da parte degli agenti del Commissariato Monforte Vittoria con un completo allestimento con i necessari arredi e dotazioni tecnologiche.

Analoga disponibilità è stata espressa dalle Direzioni dell'Ospedale Bassini di Cinisello Balsamo (MI) e dell'Ospedale Nuovo di Legnano (MI) che hanno reso possibile da oggi l'attivazione dei Posti di Polizia, in locali adeguatamente strutturati e configurati con tecnologie idonee al servizio, a cura rispettivamente del Commissariato Cinisello Balsamo e del Commissariato Legnano.

La Direzione dell'Ospedale Luigi Sacco di Milano, ove è in atto un'importante opera di ristrutturazione, ha aderito alla richiesta del Questore Petronzi prevedendo, entro l'estate prossima, l'allestimento del nuovo Posto di Polizia in prossimità del Pronto Soccorso e individuando, in tempi brevi, un'allocazione temporanea.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro