Pioltello, torna “Mille occhi sulla città”: arrivano i rinforzi nei quartieri

Ben 36 richieste d’intervento al giorno, aiuti agli agenti in piazza Garibaldi e al Satellite

Pioltello, torna 'Mille occhi sulla città'
Pioltello, torna 'Mille occhi sulla città'

Pioltello (Milano) –  Trentasei richieste al giorno di intervento, 14 risposte. Il centralino del comando di polizia locale di Pioltello e Rodano è bollente, e nel luogo più difficile della Martesana dal punto di vista della sicurezza per dare una mano agli agenti, torna "Mille occhi sulla città", l’accordo Comune-prefettura-vigilanza privata che porterà rinforzi in tutti i quartieri. Sotto la lente, piazza Garibaldi e il Satellite.

E se l’estate scorsa la contromisura all’escalation di risse notturne fu il coprifuoco nel weekend - locali chiusi alle 21 per evitare la deriva alcolica, miccia esplosiva abbinata al caldo record - adesso si conferma di voler puntare dritto sulla prevenzione. L’intesa "è un altro tassello del nostro piano per battere la piccola delinquenza", dice la sindaca Ivonne Cosciotti (nella foto con la collega di Rodano Roberta Maietti) .

Il concetto è semplice: le guardie giurate continueranno per un altro anno a segnalare alle forze dell’ordine movimenti sospetti, si spera sventando furti e spaccio. Un modo per ottimizzare le risorse, moltiplicando le forze in campo. Ma anche quello di consolidare "la collaborazione fra istituzioni". Fra i punti qualificanti del patto c’è la formazione degli agenti privati "con il supporto dei militari e delle polizie locali, favorendo attraverso il confronto e il dialogo percorsi di crescita professionale e di consapevolezza sulle responsabilità e sull’importanza dei compiti assegnati a chi fa questo lavoro".

Una sinergia a tutti gli effetti sulla quale nel caso di Pioltello vigila il comandante dei ghisa Mimmo Paolini. Un’attività che si aggiunge a tutto il resto, riassunto dall’ufficiale per il 2023 partendo da un numero: "Abbiamo ricevuto 13mila 200 richieste di intervento, sfociate in 5.170 risposte, in crescita di 1.212 rispetto al 2022". Oltre alla famiglia “allargata” alla task-force pubblico-privato appena rinnovata, una mano l’ha data anche la tecnologia: "A quattro anni dall’avvio del processo di digitalizzazione i risultati sono evidenti - sottolinea Paolini - alcune fra le più importanti operazioni non sarebbero state possibili senza quei metodi di indagine". Esperienza condivisa con Rodano, il Comune con il quale è stata rinnovata la collaborazione e che ha incassato il plauso della sindaca Roberta Maietti.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro