Quotidiano Nazionale logo
20 feb 2022

Pestano a sangue 15enne: "Il parco è nostro"

Arrestati due membri della baby gang che ha accerchiato, minacciato con un coltello, preso a calci e pugni e rapinato l’adolescente

rosario palazzolo
Cronaca

di Rosario Palazzolo Accerchiato, minacciato e malmenato. Un’esperienza da incubo per un adolescente sestese aggredito da una baby gang composta da almeno cinque minorenni. L’episodio risale al 26 dicembre scorso, ma ora i due principali autori dell’efferata aggressione, entrambi diciassettenni, sono stati individuati e arrestati con l’accusa di tentata rapina aggravata in concorso, lesioni aggravate e porto abusivo di armi. Altri tre giovanissimi sono stati denunciati a piede libero sempre in relazione all’aggressione di quasi due mesi fa. Tutto è cominciato lungo una delle strade interne al Parco Marx, dove la gang di ragazzi si ritrova periodicamente. Quel pomeriggio di festa, forse per noia, decidono di prendersela con un ragazzino di sedici anni che stava attraversando il parco per raggiungere la sua abitazione. Il branco lo circonda e con fare intimidatorio comincia a minacciarlo: "Che ci fai qui? Perché sei passato da questa parte?", gli chiedono. Poi insistono: "Non devi stare da questa parte", a voler segnare la padronanza del territorio. Ma a quel punto per il ragazzo è troppo tardi per allontanarsi: uno dei componenti della gang si avvicina e cerca di strappargli il marsupio. Mentre lui tenta di dileguarsi, gli altri si stringono intorno e cominciano a colpirlo a calci e pugni. Una vera raffica di botte che costringe il ragazzino ad accasciarsi al suolo e a proteggersi con le braccia sul petto e le mani al volto. Compare anche un coltello, che uno dei ragazzi mostra in modo minaccioso, mente gli altri lo incitano pronunciando a ripetizione la parola "bucalo". Per fortuna quella del coltello è rimasta solamente una minaccia. Per alcun istanti la vittima deve aver pensato di essere a un passo dalla fine, ma per fortuna qualcosa o qualcuno ha disturbato la gang che si è allontanata lasciando il ragazzino sul sentiero sanguinante e dolorante. Trasportato in ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?