Quotidiano Nazionale logo
17 feb 2022

Per sindaco, assessori e consiglieri scatta l’aumento dello stipendio

Scatta già da quest’anno anche per gli amministratori locali di Milano, in Comune e nei Municipi, l’aumento dello stipendio stabilito dall’ultima legge di Bilancio del Governo. Al Comune di Milano l’aumento sarà graduale: il primo ritocco è previsto quest’anno mentre l’aumento massimo si raggiungerà nel 2024. Il sindaco Giuseppe Sala ad esempio passerà da uno stipendio lordo mensile di circa 9mila euro a uno di 11.228,33 euro, mentre quello da vicesindaco arriverà a 8.421,25 euro, quello degli assessori a 7.298,41 euro e quello del presidente del Consiglio Comunale a 7.298,41 euro. Passando ai Municipi, i presidenti percepiranno 4.379,05 euro, gli assessori 1.751,62 euro e, infine, il presidente di Consiglio di Municipio 1.313,71 euro.

L’ammontare massimo dei gettoni di presenza percepibili in un mese da un consigliere comunale è stato invece fissato a 2.807,08 euro lorde. Tra quanti si sono schierati a favore dell’aumento dei compensi c’è anche lo stesso Sala che in occasione dell’ultima assemblea dell’Anci aveva sottolineato come "per formare una buona Giunta, con validi assessori", servano "bravi professionisti" che faticano, però, ad accettare incarichi in Comune considerati i bassi compensi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?