Patto fra 11 Comuni: task force per la gestione di verde e ciclabili

Undici Comuni dell'Est Milano si uniscono per creare "Eco-sistema Martesana", una task force per promuovere mobilità dolce e gestione del verde. Finanziamenti da Fondazione Cariplo e obiettivo di crescita sostenibile entro il 2025.

Patto fra 11 Comuni: task force per la gestione di verde e ciclabili

Patto fra 11 Comuni: task force per la gestione di verde e ciclabili

Dopo i rifiuti e il welfare, altre grandi partite "vanno giocate unendo le forze". In cima alla lista, mobilità dolce e gestione del verde, finanziamenti da raccogliere e progetti da realizzare "senza fermarsi ai singoli orticelli, imitando modelli che funzionano". Per questo 11 Comuni dell’Est Milano (nel novero anche il brianzolo Caponago) hanno deciso di dare vita a una task force allargata - "Eco-sistema Martesana" - e i sindaci hanno firmato l ‘accordo. A spingere il cambiamento un’associazione fra istituzioni e no-profit, InnoVa21, che ha partecipato alla nascita del gruppo e ha trovato i soldi per muovere i primi passi, 60mila euro degli 81mila necessari in arrivo dal bando di Fondazione Cariplo "Effetto eco 2023". Patron dell’iniziativa Massimo Vadori, primo cittadino di Bussero, che ha ospitato la cerimonia: "Ci mettiamo alla prova esplorando nuovi ambiti e nuovi percorsi a beneficio delle nostre comunità", spiega. Accanto a lui i colleghi di Cambiago, Caponago, Carugate, Cassina de’ Pecchi, Cernusco sul Naviglio, Gessate, Gorgonzola, Liscate, Pessano con Bornago, Vignate. Quattro le azioni contenute nel progetto che ha l’obiettivo ambizioso di lanciare una struttura in grado di supportare le amministrazioni nella gestione di iniziative sovracomunali su ambiente e territorio, clima e crescita sostenibile, "oltre al fundraising per la copertura dei costi". Al centro del programma la formazione dei tecnici municipali e degli assessori attraverso un piano di sviluppo delle capacità sulle tematiche del verde e della mobilità ciclopedonale, e la redazione condivisa di un masterplan sulle piste.

Un’autostrada a due ruote che attraverserà tutta l’area. "Un cammino fondamentale per aumentare la consapevolezza dell’azione allargata nel disegno urbano, che ha lo scopo di superare i confini delle singole città, soprattutto sulla transizione ecologica", spiegano i sindaci. Un impegno concreto e condiviso sui capitoli "green", lotta al cambiamento climatico e valorizzazione del territorio che guiderà gli 11 centri fino alla fine del 2025 "in un iter strategico e innovativo con l’obiettivo di porre solide basi per una nuova visione unitaria di uno sviluppo che rispetti la natura. L’unico possibile". Bar.Cal.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro