Ex poliziotti, ex carabinieri, ex ghisa, guardie ecologiche volontarie e City Angels scenderanno in campo per pattugliare i parchi e le aree verdi cittadine ed evitare che si creino assembramenti e situazione a rischio contagio, di supporto alle pattuglie della Polizia locale. Il progetto "Insieme in sicurezza contro il Covid-19" è contenuto all’interno di una mozione approvata in Consiglio comunale giovedì sera. Una documento che vede come primo firmatario il consigliere...

Ex poliziotti, ex carabinieri, ex ghisa, guardie ecologiche volontarie e City Angels scenderanno in campo per pattugliare i parchi e le aree verdi cittadine ed evitare che si creino assembramenti e situazione a rischio contagio, di supporto alle pattuglie della Polizia locale. Il progetto "Insieme in sicurezza contro il Covid-19" è contenuto all’interno di una mozione approvata in Consiglio comunale giovedì sera. Una documento che vede come primo firmatario il consigliere di Forza Italia Alessandro De Chirico ma che è stato condivisa e integrato dalla vicesindaco con delega alla Sicurezza Anna Scavuzzo.

Consenso bipartisan, dunque. Il progetto, come accennato all’inizio, punta a coinvolgere nel controllo dei parchi gli iscritti all’associazione nazionale della Polizia di Stato (già insignita dal Comune nel 2017 con l’attestato di benemerenza), l’associazione nazionale dei Carabinieri, l’associazione della Polizia locale e prevede anche l’impiego di associazioni di volontariato quali le Guardie ecologiche volontarie e i City Angels. Trattandosi di volontari spesso e volentieri di una certa età, d’intesa tra De Chirico e Scavuzzo è stato previsto un accorgimento sanitario aggiuntivo prima di far entrare in azione i volontari: la presentazione di certificati medici eo test sierologici che escludano patologie pregresse che possano mettere a repentaglio la salute degli operatori.

Il presidio delle aree verdi è diventato ancora più urgente da lunedì. Da quel giorno, infatti, il Governo ha autorizzato i cittadini a utilizzare i parchi senza le restrizioni precedenti. Ad esempio, le aree-giochi per i bambini da lunedì a questa parte possono essere utilizzate, anche se il Governo ha aggiunto un obbligo per i Comuni: la sanificazione quotidiana di quegli spazi. Un’indicazione difficile da rispettare, come ha fatto subito notare il sindaco Giuseppe Sala. In ogni caso dall’assessorato al Verde fanno sapere che si stanno attrezzando per rendere più frequenti le sanificazioni.

Sulla mozione approvata, intanto, De Chirico sottolinea: "Si tratta di un provvedimento di stretta attualità, visto ciò che accade giornalmente nei parchi milanesi. Il progetto punta ad avviare un percorso di informazione sul corretto uso delle mascherine e sulle altre disposizioni di legge anticontagio. Chiediamo anche che vengano coinvolte associazioni come Guardie ecologiche volontarie e City Angels".