Panini Durini, fallisce la società

Il Tribunale di Milano avvia la liquidazione di Panini Durini, con dipendenti in attesa di risposte. La società è dichiarata insolvente con una perdita di 2,1 milioni di euro.

Finisce in Tribunale la vicenda di Panini Durini, catena che da un giorno all’altro ha chiuso i battenti lasciando i dipendenti in un limbo. Il Fallimentare di Milano, infatti, ha dichiarato l’apertura della liquidazione giudiziale di Pancioc srl, società con sede in via Della Moscova detentrice del marchio. Il giudice ha accolto l’istanza dei creditori, tra cui una società che si occupa di affitti di immobili, fissando per giugno l’adunanza per l’esame dello stato passivo. Istanza alla quale si è associata nelle scorse udienze anche la stessa Pancioc, dichiarando che sono "venuti meno i presupposti per addivenire a qualsiasi altro strumento alternativo di composizione della crisi".

Il Tribunale ha riconosciuto che la società si trova "in stato di insolvenza" - anche sulla base del bilancio al 31 dicembre 2022 che evidenzia una perdita di esercizio di circa 2,1 milioni di euro - nominando un curatore che cercherà di traghettare la società in acque più tranquille. Intanto i dipendenti, che dopo la chiusura stanno smaltendo le ferie, chiedono risposte. La lettera all’azienda inviata dalla Filcams-Cgil di Milano sarebbe rimasta ancora senza risposte.

Andrea Gianni

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro