Palazzo della Ragione
Palazzo della Ragione

Milano, 9 dicembre 2019 -  alla prima variante al progetto di restauro conservativo dei serramenti del Palazzo della Ragione. Ma senza far spendere un euro in più al Comune e senza far slittare di neppure un giorno la fine dei lavori.

«A seguito di problematiche scaturite nel corso delle lavorazioni» sullo storico immobile in piazza dei Mercati, il direttore dei lavori affidati all’impresa Mit Srl ha deciso di predisporre una perizia tecnica di variante suppletiva che prevede una serie di interventi aggiuntivi sul progetto iniziale di restauro da 1.210.000 euro. Interventi che comprendono una spesa di 25.110 euro in più. Ma nel contratto sui lavori per il Palazzo della Ragione, il Comune ha la facoltà di approvare varianti senza che ciò comporti nessun onere nei confronti dell’amministrazione. In altre parole il costo dell’appalto resterà invariato a 1.210.000 euro («la maggior spesa complessiva di 25.110 euro può essere finanziata utilizzando le economie derivanti dal ribasso d’asta offerto dall’impresa in sede di gara») e il termine per terminare il restauro è invariato: 2 aprile 2020.