Otto milioni e mezzo per i tre parchi. Corsico brinda con i fondi del Pnrr

Si parte dal Giorgella, poi Cabassina e Resistenza: saranno rinnovati con giochi e zone attrezzate

Otto milioni e mezzo per i tre parchi. Corsico brinda con i fondi del Pnrr

Otto milioni e mezzo per i tre parchi. Corsico brinda con i fondi del Pnrr

Inizieranno lunedì 15 gennaio i lavori di riqualificazione del parco Giorgella, il primo su cui si effettueranno gli interventi del progetto Pnrr. Oltre 8,5 milioni di euro complessivi, di cui due milioni messi a disposizione dal Comune e più di 1 milione e mezzo del Fondo per Opere indifferibili 2022, sono stati investiti per il rifacimento dei parchi Giorgella, Cabassina e Resistenza. Al termine dei lavori, i tre polmoni verdi saranno completamente risistemati, dotati di nuove attrezzature sportive, campi da calcio, beach volley, calisthenics e basket, passaggi ciclopedonali e arricchiti di nuovi giochi per i bambini e spazi destinati all’aggregazione e altri dedicati soprattutto agli anziani. Anche la piazza Papa Giovanni XXIII sarà interamente rifatta, con nuovi parcheggi e spazi per stare insieme. La prima fase di lavorazione riguarderà le potature e gli abbattimenti degli alberi considerati in cattivo stato: saranno sostituiti con nuovi esemplari. All’inizio sarà recintata solo l’area interessata da queste operazioni. Dai primi giorni di febbraio, invece, il cantiere sarà allestito nella piazza Papa Giovanni XXIII e lungo il perimetro del parco a eccezione delle due aree cani e di una porzione di verde che rimarranno accessibili. Sulla piazza verranno istituiti (e comunicati qualche giorno prima, anche con il posizionamento dei relativi cartelli) i divieti di sosta, ma sarà assicurato l’accesso ai veicoli autorizzati, ai mezzi di soccorso e alle vetture utilizzate per lo svolgimento delle celebrazioni religiose. I posteggi lungo via Di Vittorio e via Copernico resteranno utilizzabili. Resterà aperto anche il passaggio pedonale di via Don Tornaghi, per raggiungere l’oratorio, la chiesa Sant’Antonio di Padova, il centro sportivo, la materna Papa Giovanni XXIII e il centro civico.

"Siamo consapevoli dei disagi - commenta la vicesindaca e assessora all’Ambiente, cura dei parchi e del verde pubblico Chiara Silvestrini -, ma si cercherà di ridurli al minimo. In compenso, al termine delle lavorazioni, che dovrebbero concludersi entro fine anno, il parco Giorgella e la piazza Papa Giovanni XXIII saranno completamente riqualificati". "Un grande investimento - aggiunge il sindaco Ventura -, con 5 milioni dal Pnrr e due dal Comune. Dopo il Giorgella, toccherà al Cabassina e al parco Resistenza. Chiediamo a tutti un po’ di pazienza, ma il risultato saranno le nuove aree verdi".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro