Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Operazione “cancelleria sospesa“ per le famiglie in difficoltà

Il Comune di Bresso raddoppierà l’importo donato dai privati

Nasce la “Cancelleria sospesa” per consentire a tutti gli scolari di Bresso di iniziare le lezioni, per la ripartenza delle scuole, con gli indispensabili materiali didattici. Fino al 18 settembre, i residenti potranno compiere semplici gesti di solidarietà entrando nelle quattro cartolerie cittadine, che aderiscono all’iniziativa comunale, e acquistare quaderni, matite, pennarelli, compassi, album da disegno e pastelli, lasciandoli appunto "sospesi" e, quindi, "donati" ai bambini delle elementari e ai ragazzi delle medie che ne hanno più bisogno. I negozianti raccoglieranno questa cancelleria e la consegneranno alle segreterie dei due circoli comprensivi didattici del territorio locale. Ma non solo; la generosità delle famiglie e dei genitori sarà moltiplicata per due: tutto il materiale didattico acquistato e lasciato "sospeso" dai cittadini sarà infatti raddoppiato dal Comune di Bresso. Saranno poi le segreterie dei plessi scolastici a distribuire la cancelleria agli alunni delle famiglie in difficoltà economica: "Questo progetto rappresenta un modo concreto di aiutarci tra famiglie – spiega il sindaco bressese, Simone Cairo –. Sarà possibile aderire alla Cancelleria sospesa per diverse settimane, in modo che tutti i bambini possano partire con il necessario per il prossimo anno scolastico". I quattro negozi delle cartolerie bressesi aderenti a questo progetto sociale sono indicati sul sito istituzionale www.bresso.net. Per info, telefonare al numero 0261455323. Giuseppe Nava

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?