Pizzo Arera, escursionista 32enne precipita in un canalone per 150 metri: gravissima

La giovane, di Pozzo d’Adda, stava affrontando una salita insieme al fidanzato quando è scivolata. Dal rifugio Capanna 2000 hanno visto l’accaduto e allertato i soccorsi

Il soccorso alpino è arrivato con l'elisoccorso

BERGAMO//SOCCORSO ALPINO CON ELISOCCORSO PER ALPINISTA SCIVOLATA PER 200 METRI SUL PIZZO ARERA//FOTO DE PASCALE

Pozzo d’Adda (Milano) – Una giovane di 32 anni di Pozzo d’Adda è precipitata a Oltre il Colle (Bergamo) lungo un percorso che in linea d’aria è visibile dal rifugio Capanna 2000. È successo questa mattina intorno alle 8.20. La giovane era in compagnia del fidanzato quando, probabilmente a causa del fondo ghiacciato per il freddo di questi giorni in montagna, è scivolata per circa 150 metri, nonostante i ramponi che indossava. Ha fatto un volo e ha strisciato sul fondo irregolare per via di alcuni accumuli di neve.

Considerata la posizione, probabilmente dal sentiero i due stavano salendo sul Pizzo Arera. Lei ha chiesto aiuto al fidanzato che l’ha raggiunta. Dal rifugio hanno visto e sentito quanto era successo e lanciato immediatamente l’allarme al 118. La centrale operativa ha mandato sul posto i soccorritori con l’elicottero, l’unica via per arrivare il più presto possibile sul luogo. Quando il personale sanitario l’ha raggiunta, le condizioni della giovane sono apparse subito serie. Caricata sull’elicottero è stata trasportata in codice rosso all’ospedale Papa Giovanni XXIII. Sul posto, oltre ai sanitari anche i tecnici del Soccorso alpino e i carabinieri della compagnia di Zogno. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro