Oltre 800 firme per salvare la sezione lattanti

Genitori a Milano si mobilitano con oltre 800 firme per salvare la sezione "lattanti" del nido di via Pergolesi 17 e evitare la chiusura di una sezione della scuola dell'infanzia, temendo disagi e perdita di qualità educativa per i bambini.

Più di 800 firme per salvare la sezione “lattanti“ del nido (che accoglie bimbi dai tre ai 12 mesi) di via Pergolesi 17 e chiedere al Comune di Milano di non chiudere una delle tre sezioni della scuola dell’infanzia. "Dodici posti nel primo, 25 nella seconda – spiegano i genitori –: così viene tolta la possibilità a 37 bambini e bambine che risiedono nei Municipi 2 e 3 la possibilità di accedere a due servizi educativi di eccellenza e si obbligano i genitori a ricorrere a strutture educative private/accreditate o a compiere lunghi spostamenti casa-scuola". "Mio figlio è già alla materne e avrei iscritto il fratellino nella stessa struttura – racconta una mamma –: abbiamo saputo che non ci sarebbe stata più la sezione lattanti durante l’open day. Abbiamo perso tempo e devo capire come giocare d’incastri dividendomi tra due scuole". La sezione lattanti "ha sempre lunghe liste di attesa – ricordano i genitori –: questo metterà in grande difficoltà 12 famiglie e soprattutto quelle donne che devono rientrare al lavoro dopo un periodo di maternità". La preoccupazione è poi per la perdita della terza sezione: i bimbi saranno smistati nelle due classi, "perdendo alcuni compagni ed educatrici di riferimento a dispetto della continuità". Non solo: "I nuovi iscritti alla scuola dell’infanzia Pergolesi saranno ridotti da 30 a solo 6: questa riduzione di posti inaspettata, obbligherà certamente moltissime famiglie ad iscrivere “fratelli e sorelle” in strutture differenti e distanti".

I genitori chiedono un dietrofront, promettendo che si avvarranno "di tutti gli strumenti in nostro possesso per evitare che questa lodevole esperienza educativa e formativa vada perduta". "Questa scuola si è distinta negli anni per il suo progetto educativo organico sull’intero ciclo 0-6 anni, anche grazie ad una struttura raccolta e alla stretta collaborazione del suo personale – concludono –. Tutto ciò rischia di andare perso" nonostante gli investimenti fatti: nuovi infissi, rifacimento dei bagni, imbiancatura pareti, rifacimento degli spazi gioco esterni e arredi nuovi.Si.Ba.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro