Quotidiano Nazionale logo
16 mar 2022

Offese Carola Rackete, Salvini in aula dal 9 giugno

Andrà a processo il prossimo 9 giugno il leader della Lega

Andrà a processo il prossimo 9 giugno il leader della Lega Matteo Salvini accusato di diffamazione aggravata nei confronti di Carola Rackete (nella foto), l’ex comandante della Sea Watch 3,.Tra giugno e luglio del 2019, l’ex ministro dell’Interno avrebbe offeso la giovane con dirette Facebook e post su Twitter con frasi come "quella sbruffoncella di questa comandante che fa politica sulla pelle di qualche decina di migranti", "criminale tedesca", "ricca tedesca fuorilegge", "ricca e viziata comunista".

La Procura, dopo aver disposto la citazione diretta a giudizio per l’ex ministro difeso dal legale Claudia Eccher, ha da poco notificato la data di inizio del processo, davanti alla quarta penale, nel quale Rackete è parte civile, a seguito della denuncia, rappresentata dall’avvocato Alessandro Gamberini. Nei mesi scorsi, il gip Sara Cipolla, accogliendo la richiesta del pm Giancarla Serafini, aveva disposto invece l’archiviazione dell’accusa di istigazione a delinquere contestata sempre a Salvini dopo la denuncia della giovane.

Rackete era stata arrestata per poche ore per aver violato gli ordini delle autorità italiane (poi fu scagionata dalle accuse) e aver portato, la sera del 29 giugno 2019, la Sea Watch 3 nel porto di Lampedusa per fare sbarcare i 53 migranti che erano a bordo della nave da più di due settimane. Nel capo di imputazione a carico di Salvini, formulato dal pm Serafini, si legge che il leader leghista avrebbe offeso Rackete anche con altre espressioni, pure con post su Facebook, come "complice di scafisti e trafficanti" e "zecca tedesca". Nel maggio del 2021 era stata archiviata, invece, l’accusa di istigazione a delinquere.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?