Nuova polemica: "La non risposta sui lavori fermi"

La Procura di Milano sta indagando su 150 progetti edilizi, ma il Comune di Milano definisce questa cifra come una stima generica. Il consigliere comunale De Chirico critica l'assessore Tancredi per mancanza di trasparenza e sospetta possibili omissioni riguardo alle indagini in corso.

Nuova polemica: "La non risposta sui lavori fermi"

Nuova polemica: "La non risposta sui lavori fermi"

I 150 progetti edilizi e immobiliari passibili di indagini della Procura di Milano sono una "stima generica" e il Comune di Milano sta procedendo a una "ricognizione delle singole pratiche in trattazione che presentano caratteristiche simili a quelle in oggetto dei procedimenti giudiziari in corso". È quanto emerge dalla risposta che l’assessore alla Rigenerazione urbana di Milano, Giancarlo Tancredi, ha fornito all’interrogazione del consigliere comunale di Forza Italia, Alessandro De Chirico, che chiedeva di sapere quali fossero i 150 progetti citati dal sindaco Giuseppe Sala e lo stadio di avanzamento dei lavori.

"Poco tempo fa abbiamo assistito al sindaco Giuseppe Sala che denunciava 150 progetti edilizi fuorilegge – spiega De Chirico – subito dopo l’assessore Tancredi ha iniziato a entrare e uscire dal Tribunale come se la Procura fosse una succursale del Comune di Milano. Mi sono seriamente preoccupato della denuncia del primo cittadino milanese perché un tale numero di pratiche edilizie significano miliardi di euro di progetti e interi quartieri a rischio. Ho depositato un’interrogazione per capire quali fossero questi 150 progetti e a che punto fossero, ma Tancredi si è limitato a rispondere che i 150 progetti erano solo una stima e che comunque tutte le pratiche sono in corso regolarmente", sottolinea il consigliere. Poi De Chirico va all’attacco: "Ritengo questa risposta un insulto al Consiglio comunale perché è chiaramente omissiva. L’unico dato che fornisce è che Sala l’ha sparata grossa, forse per intimorire chi stava indagando, e che lui e Tancredi hanno mentito quando hanno detto che avrebbero ascoltato la magistrature. Perché queste omissioni? Tancredi ha qualcosa da nascondere?".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro