"Non è un Natale come gli altri". Centinaia alla marcia per la pace

In Melzo, 200 persone hanno partecipato alla "Marcia silenziosa per la pace" per ricordare che questo non è un Natale come gli altri. Il Comune, l'Anpi e la comunità pastorale San Francesco hanno promosso un ricco calendario di eventi natalizi per grandi e piccini. Una marcia per gridare in silenzio il no alle guerre e alla sofferenza.

"Non è un Natale come gli altri". Centinaia alla marcia per la pace

"Non è un Natale come gli altri". Centinaia alla marcia per la pace

Il campanile di Sant’Alessandro illuminato a festa come sfondo, le fiaccole accese, le bandiere e gli striscioni con i colori della pace, oltre 200 persone alla “Marcia silenziosa per la pace“ tenutasi a Melzo l’altra sera, appuntamento “diverso“ nel lungo calendario degli eventi natalizi. "Non possiamo dimenticare che questo non è un Natale come gli altri. E che in troppi luoghi del mondo si fanno i conti con l’orrore della guerra".

Alla marcia, promossa da Comune, Anpi e comunità pastorale San Francesco, hanno aderito cittadini, associazioni, autorità e Comune, rappresentato dal sindaco Antonio Fusé e da buona parte della giunta comunale e dei consiglieri. L’evento era stato presentato nelle scorse settimane, insieme a un ricco calendario di eventi natalizi per grandi e piccini, che non trascura la solidarietà: proprio in questi giorni era stato inaugurato e battezzato, a cura della consulta sociale della città, un “Portico della pace“. E il presepe vivente tenutosi domenica scorsa è stato un omaggio all’incontro fra culture. Le iniziative natalizie che si chiudono in questi giorni non hanno dimenticato la festa, i bambini, l’aspetto fiabesco del periodo natalizio. "Ma stasera – così il sindaco e gli organizzatori tutti in brevi interventi al microfono – abbiamo voluto gridare in silenzio il nostro no alle guerre, e a tutte le situazioni che portano dolore, sofferenza e solitudine. Questa marcia vuole essere anche un momento di unità e coesione della comunità". Melzo Natale non si ferma. Domani pomeriggio momento augurale intorno al fuoco, offerto dai commercianti. Sabato cantori e musicanti di strada, il “Christmas Game caccia al Natale“ alle 15 in piazza della Repubblica, il Concerto di Natale dell’orchestra Guido d’Arezzo alle 21 al teatro Trivulzio.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro