Nasce la lista “Novate Civica“: "Energie e competenze per la città"

A guidare la formazione, in vista del voto, Matteo Silva e Osvaldo Boniardi

Nasce la lista “Novate Civica“: "Energie e competenze per la città"

Nasce la lista “Novate Civica“: "Energie e competenze per la città"

Nasce “Novate Civica“ una collaborazione tra cittadini guidati da Matteo Silva e Osvaldo Boniardi. Tra gli obiettivi, le elezioni comunali del 2024. Così si presentano: "Competenza e passione al servizio della propria città, con lo scopo di aggregare contributi di idee e soluzioni utili per il bene comune e il buon governo della città". "La volontà di dialogo è ben rappresentata dalla presenza nel nostro simbolo della torre campanaria e da quella dell’acquedotto civico, le quali idealmente rappresentano la componente laica e cattolica che animano Novate Civica", spiega Matteo Silva. A questo si aggiunge una svolta anche di natura culturale per affermare una nuova capacità della politica di coinvolgere menti e attenzioni dei cittadini novatesi e in particolare delle nuove generazioni.

"La spinta a creare una nuova realtà arriva da un gruppo di cittadini che hanno deciso di mettere a disposizione di Novate Milanese le proprie competenze ed energie per riportare la città a quel prestigio e piacere di viverla che solo fino a qualche anno fa si respirava – spiega Osvaldo Boniardi –. L’aspetto innovativo dell’iniziativa si concretizza nel fatto che coloro che condividono il progetto non hanno alcun vincolo partitico che li guida, ma il solo e unico interesse di agire nel bene dei cittadini novatesi". Tra gli obiettivi in programma c’è il ripristino della manutenzione ordinaria della città, parchi, strade, aree gioco, Villa Venino e l’altro di più ampio respiro, che vedrà la realizzazione di un piano parcheggi che riesca a coniugare le esigenze degli esercizi commerciali con quelle dei residenti. La realizzazione di un centro cittadino che sia realmente in grado di svolgere la funzione di polo aggregante per tutti i novatesi, il rilancio della piscina Poli con contestuale recupero delle aree adiacenti, per riconsegnare ai cittadini un polo sportivo multidisciplinare e un grande parco a disposizione della collettività. "Non ultimo vogliamo pensare seriamente alla salvaguardia del territorio comunale, interrompendo quello che in questi anni è stato il consumo sistematico e sconsiderato del suolo: vogliamo impegnarci maggiormente nel recupero degli edifici esistenti e delle fabbriche dismesse per preservare il bene più prezioso, il nostro territorio", conclude Silva. Davide Falco

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro