ROBERTA RAMPINI
Cronaca

Muore tra le fiamme Incendio nella notte disabile in trappola Famiglie evacuate

Sessantanovenne sorpresa dal fuoco, il suo gatto salvato dai pompieri

Muore tra le fiamme  Incendio nella notte  disabile in trappola  Famiglie evacuate

Muore tra le fiamme Incendio nella notte disabile in trappola Famiglie evacuate

di Roberta Rampini

"Era una brava donna, ma si vedeva poco perché non riusciva a camminare, si spostava su una sedia a rotelle accompagnata dalla badante o quando venivano a prenderla con il pulmino dei servizi sociali". È il racconto di alcune vicine di casa di Tamara Terruzziani, 69 anni, morta martedì sera nell’incendio del suo appartamento a Cornaredo. Originaria di Frosinone, abitava al terzo piano del condominio Aler il via Primo Levi 5, nella scala A. Viveva da sola dopo la morte del marito, di giorno era accudita da una badante, nel fine settimana, come racconta una vicina, veniva sempre il figlio. Ma la scorsa notte quando è scoppiato l’incendio non c’era nessuno. Tamara è stata sorpresa dal fuoco, non è riuscita a fuggire a causa della sua disabilità e probabilmente neppure a dare l’allarme. È successo intorno alle 22. A dare l’allarme sarebbero stati i vicini di casa che hanno visto una colonna di fumo nero e acre uscire dell’appartamento. Sul posto la centrale operativa dei vigili del fuoco di Milano ha inviato cinque squadre. Durante le operazioni di spegnimento in camera da letto i pompieri hanno trovato il corpo ormai carbonizzato della 69enne. Salvo il gatto che faceva da compagnia alla donna che è stato trovato nell’appartamento, "lo sentivamo miagolare, probabilmente si era nascosto da qualche parte, i pompieri lo hanno salvato".

Le famiglie della scala A sono state evacuate "ho sentito le sirene, poi ci hanno fatto uscire dalle nostre case, abbiamo aspettato in cortile per un paio di ore, fino a quando non hanno spento l’incendio e ci hanno detto che potevamo rientrare", racconta un’inquilina del secondo piano. L’appartamento della vittima è ora sotto sequestro per consentire agli inquirenti di fare i rilievi necessari ad accertare le cause del rogo, sicuramente accidentali. In via Primo Levi sono intervenuti anche i carabinieri di Cornaredo e personale del 118 con un’automedica. Ma per fortuna non ci sono stati intossicati tra i vicini di casa. La salma della 69enne è stata affidata all’autorità giudiziaria. Sgomento e dolore ieri mattina tra gli inquilini del civico 5 che attendono di conoscere la data del funerale per salutare l’ultima volta Tamara.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro