Monza si arrende sul più bello. La Lube rimonta: ora siamo 2-2

Superlega quarti di finale. La squadra di Eccheli spreca il match point e si arrende al quinto set

Monza si arrende sul più bello. La Lube rimonta: ora siamo 2-2

Monza si arrende sul più bello. La Lube rimonta: ora siamo 2-2

Primo match point sprecato dalla Mint Vero Volley Monza che si è fatta rimontare dalla Cucine Lube Civitanova in gara-3 dei quarti di finale scudetto. I brianzoli, avanti 2-0 nella serie, sono arrivati all’Eurosuole Forum forti di un bilancio stagionale in tutti gli scontri diretti decisamente favorevole (4-1 tra campionato e Coppa Italia) ma, sul più bello, si sono spenti, rimandando ogni verdetto (almeno) di una settimana. Con Ran Takahashi confermato titolare dopo la prestazione da Mvp dell’Opiquad Arena, i ragazzi allenati da coach Massimo Eccheli sono partiti forte, imponendosi nel primo parziale.

I marchigiani, con Adis Lagumdzija in panchina e Ivan Zaytsev al ritorno da titolare dopo due mesi, hanno faticato anche nel secondo parziale, imponendosi però ai vantaggi. Nel terzo set, trascinati da Arthur Szwarc e Stepeh Maar gli ospiti sono tornati avanti e anche nel quarto hanno dato l’impressione di poter chiudere i conti per un clamoroso cappotto. I vice-campioni d’Italia, quando ormai sembrava tutto perduto hanno però avuto un sussulto d’orgoglio, con il grande ex Lagumdzija che ributtato nella mischia ha rimandato tutto al tie-break dove Monza ha accusato un po’ di stanchezza. De Cecco e compagni hanno dimostrato di avere più fame e hanno portato a casa un successo fondamentale, con Marlon Yant Herrera top scorer a quota 27 punti. Inutili alla fine i 25 di Szwarc e i 22 di Maar (che l’anno prossimo si trasferirà alla Gas Sales Bluenergy Piacenza). Monza avrà un secondo match point per conquistare la sua seconda semifinale scudetto domenica prossima, stavolta davanti al pubblico amico. Lì bisognerà approfittare della stanchezza accumulata dagli uomini dell’ex ct Gianlorenzo Blengini e chiudere i conti per evitare di tornare a Civitanova per una bella in cui potrebbe succedere di tutto.

Un mezzo passo falso come quello di ieri ci può anche stare contro una rivale di esperienza e blasonata ma tra una settimana la formazione del Consorzio dovrà confermare quello che si è visto per tutta la stagione, ovvero che è più forte e merita un posto tra le fantastiche quattro che si giocheranno lo scudetto (e che saranno già sicure di un posto nelle coppe europee, dettaglio non da poco). Ci sarà tempo per pensare all’eventuale sfida con l’Itas Trentino, che ha chiuso il suo quarto di finale con la Valsa Group Modena. Ricordando che Monza quest’anno ha eliminato i campioni d’Itaia dalla corsa alla coccarda tricolore, battendoli in gara secca a Bologna.

CUCINE LUBE CIVITANOVA-MINT VERO MONZA 3-2 (21-25, 30-28, 21-25, 25-22, 15-11),

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro