GIULIANA LORENZO
Cronaca

Milano adesso devi reagire: "Sappiamo come esaltarci"

L’argentino Loser è stato tra i migliori nella sconfitta di Perugia in gara 3 . Per la decisiva sfida di giovedì all’Allianz chiede l’appoggio del pubblico. .

Milano adesso devi reagire: "Sappiamo come esaltarci"

Milano adesso devi reagire: "Sappiamo come esaltarci"

L’Allianz Milano per un set e mezzo ha illuso. Poi, in gara 3 sono emerse tutte le doti tecniche, la solidità e le molteplici soluzioni della Sir Susa Vim Perugia. Ora, gli umbri, arrivano al match, in programma giovedì alle 20.30, senza il fattore campo ma con la chance di poter chiudere la serie e volare in finale per lo scudetto. Prima di poter sognare in grande c’è però appunto l’avversaria, la stessa Milano, data per spacciata un anno fa, che fu in grado di eliminare la Sir in gara 5 dei quarti. L’impresa non è semplice ma tra le qualità di questa squadra, come si è visto anche contro la Gas Sales Bluenergy Piacenza, c’è quella di esaltarsi nei momenti più difficili. Questione di dna, carattere, cuore e talento. La Milano che non molla mai deve ritrovarsi, perché a tratti, nell’incontro di domenica non si è vista quell’attitudine a non cedere mai e ad avere pazienza. È mancata la prestazione come gruppo e sono mancate un po’ le individualità. Fatta eccezione per il centro, con Loser e Vitelli sempre tra i migliori e per Kaziyski, miglior realizzatore dei suoi, gli altri non hanno dato vita a una prova indimenticabile. In particolar modo ci si aspetta di più da Reggers, dopo i 31 punti di Gara 2 e da Ishikawa, forse alla peggior partita dell’anno.

"Abbiamo iniziato molto bene, poi nel secondo e terzo set non abbiamo giocato come sappiamo – spiega Loser -. Loro hanno battuto molto bene, ma credo che il problema sia stato nostro, non puoi fare certi errori che abbiamo fatto quando giochi contro Perugia. Il quarto set siamo partiti sotto, ma ci abbiamo provato. Adesso dobbiamo pensare alla partita di giovedì, perché a me piace andare a Gara 5 e ci dobbiamo provare con tutta la forza. Spero che il pubblico di Milano ci dia un aiuto". Nella frase, anche un po’ ironica dell’argentino, sulla gara 5, c’è tutta l’essenza di questa squadra che quindi cercherà di appoggiarsi al sostegno del pubblico. Si spera che finalmente, per una gara di questo livello, il palazzetto possa essere sold out. Ai meneghini serve il calore dei fan che l’anno scorso seppero esaltare e trascinare i ragazzi di Piazza proprio nella serie contro Perugia.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro