Mensa scolastica: la gestione passa a Elior Ristorazione

Il Consiglio di Stato ha ordinato una nuova valutazione per il servizio mensa scolastica a Cassano d'Adda, assegnato alla società Elior Ristorazione spa per 5,13 euro a pasto. La gestione sarà in deroga per sei anni, con possibilità di rinnovo.

C’è il via libera all’assegnazione del servizio mensa scolastica dopo la sentenza del Consiglio di Stato che ha bacchettato la società appaltante per aver valutato il Pef (Piano economico finanziario) in modo superficiale invitandoli a rivedere i conti, ritenendo concreto il ricorso presentato dalla Elior Ristorazione spa contro una prima assegnazione del servizio mensa alla Vivenda spa. Si è dunque dovuto procedere a una nuova valutazione delle offerte proposte e nel verbale del 20 marzo, la commissione ha ritenuto idonea, rispetto alle previsioni dei documenti di gara e dell’offerta tecnica ed economica presentata, la società Elior Ristorazione spa con l’offerta di 5,13 euro per ogni singolo pasto. Sarà dunque l’attuale società gestore in deroga a gestire per sei anni, con possibile rinnovo per altri quattro, i pasti nei refettori dell’Istituto Quintino Di Vona. Un bando di gara per 1.176.000 pasti da erogare per i sei anni di gestione per un valore di 10.990.000 euro per i dieci anni di gestione calcolando i quattro anni aggiuntivi dell’eventuale rinnovo.

Stefano Dati

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro