Mensa gratuita: "Un aiuto per 2.800 famiglie"

La giunta di Rozzano ha reso la refezione scolastica gratuita per tutti, un aiuto economico per le famiglie con bambini. Un'iniziativa unica in Italia che ha permesso di risparmiare alle famiglie di circa 2.800 bambini e di garantire un diritto costituzionale agli alunni.

Mensa gratuita: "Un aiuto per 2.800 famiglie"

Mensa gratuita: "Un aiuto per 2.800 famiglie"

È stato uno dei primi atti amministrativi della giunta guidata da Gianni Ferretti: refezione scolastica gratuita per tutti. Dopo cinque anni i numeri dimostrano che è quella scelta si è tradotta in un importante aiuto economico alle famiglie. Un aiuto concreto per i genitori con bambini che frequentano le scuole dell’infanzia, primarie e medie a Rozzano. La refezione scolastica gratuita era uno dei capisaldi del programma di mandato del sindaco Gianni Ferretti, un provvedimento che ha fatto risparmiare le famiglie di circa 2.800 bambini. Un’iniziativa pilota che resta unica in Italia, in controtendenza rispetto ai numerosi Comuni anche dell’hinterland di Milano che minacciano di lasciare a digiuno i figli di chi non è in regola con il pagamento dei buoni pasto. È una scelta considerata da molti rivoluzionaria e innovativa quella dell’amministrazione comunale, che ha voluto puntare sul risparmio per le famiglie senza dimenticare la qualità del servizio per gli alunni che frequentano le scuole rozzanesi.

Dal 2019 a oggi una famiglia con due figli ha risparmiato in totale 8.316 euro. Una cifra considerevole, che ha garantito un aiuto concreto al bilancio familiare e ha contribuito a rendere meno onerose le spese per sostenere l’educazione dei propri figli. "La refezione scolastica fa parte del percorso educativo di ciascun bambino ed è un diritto costituzionale che deve essere garantito a tutti i nostri alunni – ha spiegato il sindaco Gianni Ferretti –. Siamo stati il primo Comune in Italia a introdurre questa novità e ne siamo orgogliosi. Questo non vuol dire fare del buonismo o del mero assistenzialismo. La gratuità è solo per le famiglie residenti e in regola con i pagamenti nei confronti del Comune e della società partecipata Ama Rozzano. Il rispetto delle regole tributarie e fiscali è imprescindibile, perché è anche a partire da questo che si rafforza il senso della legalità a noi tanto caro".

In questi anni il servizio gratuito di refezione scolastica è entrato a pieno titolo nelle misure promosse dall’amministrazione comunale per garantire un piano del diritto allo studio moderno e attento alle esigenze di tutti. Fra gli altri interventi messi in atto dal Comune anche l’assistenza educativa agli alunni con bisogni speciali, il trasporto scolastico e diversi investimenti strutturali sugli edifici scolastici.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro