Maldini jr, è rinato a Monza grazie a Palladino

Il giovane attaccante Daniel Maldini si sta distinguendo con il Monza, segnando gol decisivi e mostrando continuità dopo un periodo di alti e bassi. Con il sostegno di suo padre Paolo, Maldini sogna di tornare al Milan e di giocare in Europa.

Ci ha preso gusto Daniel Maldini. All’alba della Primavera il figlio d’arte è ancora decisivo, il suo super-gol contro il Cagliari ha fatto decollare il Monza e aperto nuovi scenari per il 22enne attaccante che ancora spera, prima o poi, di tornare a Milanello. Il tempo gli sta dando ragione, dopo un anno e mezzo vissuto tra alti bassi conditi però da gol pesanti sotto lo sguardo attento e premuroso di papà Paolo. Adesso la svolta a Monza, dove Daniel è arrivato nel mese di gennaio. Alla corte di Palladino il ragazzo è rinato: un assist e tre reti in sei presenze. Gol per nulla banali. Del resto a Maldini jr la qualità non è mai mancata, solo che in Brianza il giocatore sta finalmente riuscendo a trovare continuità.

La difficile stagione a La Spezia, conclusa con la retrocessione ma impreziosita da due reti a Milan e Inter, gli è servita per crescere e farsi la “corazza“.

Ad Empoli, invece, non ha avuto troppa fortuna e perciò ha deciso di andare al Monza sempre in prestito. Cercato soprattutto da chi lo conosceva bene: "Appena ho sentito la voglia di Galliani di puntare su di me, mi sono sentito a casa", disse Maldini il giorno della presentazione. I fatti gli stanno dando ragione, tanto che lo stesso Galliani ha manifestato l’intenzione di trattenerlo a giugno. Sempre che il Milan non decida di richiamarlo. Per ora Daniel si gode il momento e sogna: "L’Europa? Credere non costa nulla". G.C.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro