Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
9 giu 2022

Lite tra famiglie Caos in via Bolla in 50 in strada

Coinvolti anche due minori arrivano ambulanze e agenti: donna incinta in ospedale. Poi l’allarme rientra

9 giu 2022

Prima la discussione tra due ragazzini appartenenti ad altrettante famiglie rom. Poi si avvicinano le rispettive madri a dar loro manforte. Scoppia un parapiglia che nella fase più calda richiamerà in strada una cinquantina di persone. Arrivano tre ambulanze e gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale della Questura e del commissariato Bonola, ma per fortuna la situazione rientra: in ospedale ci finiscono una donna in stato di gravidanza e altre tre persone, tra i pronti soccorso di Rho e del Sacco; nessuno di loro è in condizioni preoccupanti.

L’episodio è andato in scena nel tardo pomeriggio di ieri davanti al caseggiato popolare di via Bolla 38, uno dei più problematici della città per l’altissimo tasso di occupanti abusivi che ci vivono e per lo stato di endemico degrado che lo caratterizza. Poco prima delle 18.30, è scoppiata una lite tra i componenti di due diverse famiglie che abitano nella zona, pare perché i membri dell’una ritenessero che i membri dell’altra non avevano il diritto di accedere a una determinata area del complesso Aler. L’alterco è presto degenerato in scontro fisico: alla zuffa hanno preso parte, secondo le prime informazioni, due ragazzini di 11 e 13 anni, un diciannovenne e due donne di 37 e 39 anni.

Qualcuno ha chiamato il 112, e nel giro di pochi minuti sono arrivati in via Bolla i sanitari di Areu e i poliziotti delle Volanti: alla fine, in quattro, tra cui una donna incinta, hanno avuto bisogno di ricorrere alle cure mediche. In strada era segnalata la presenza di una cinquantina di persone, evidentemente scese in strada per assistere al litigio o per parteciparvi attivamente. La presenza delle divise ha sconsigliato ai presenti di andare oltre, tanto che in brevissimo tempo il livello di tensione si è abbassato sotto il livello di guardia.

N.P.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?