L’importanza della creatività raccontata da ragazzi speciali

Il progetto "Tessiamo reti e generiamo valore" a Garbagnate Milanese coinvolge persone con disabilità nella guida del polo di comunità ex Regina Elena di Solaro, promuovendo inclusione e collaborazione tra cittadini. Un percorso di visite guidate integrato sarà presentato il 23 ottobre a Solaro.

L’importanza della creatività raccontata da ragazzi speciali

L’importanza della creatività raccontata da ragazzi speciali

Visita guidata del polo di comunità ex Regina Elena di Solaro realizzata e condotta da una squadra di persone con disabilità. Il progetto si intitola “Tessiamo reti e generiamo valore“, memoria e incontro verso l’inclusione e ha avuto come obiettivo quello di formare un gruppo di lavoro integrato tra cittadini solaresi e giovani con disabilità che in co-progettazione ha costruito un percorso di visite guidate intorno al polo di comunità ex Regina Elena, creando un modello che potrà essere replicato per raccontare altri luoghi a servizio del territorio. Dopo mesi di lavoro e confronto il gruppo integrato è pronto per presentare Regina Elena alla cittadinanza sabato 23 in piazza Cadorna a Solaro alle 15, alle 16 e alle 17. L’idea è nata in Terzo tempo, il percorso di formazione e ricerca attivo nell’ambito territoriale di Garbagnate che, con la governance dell’azienda speciale Consortile Comuni Insieme per lo sviluppo sociale, promuove l’inclusione sociale delle persone con disabilità. "“Tessiamo reti“ rappresenta la valorizzazione dei contenuti emersi nella prima edizione, incentrati sull’importanza dei luoghi di incontro e sul valore storico e umano della scuola elementare che ha rappresentato Regina Elena", spiegano gli organizzatori.

Il percorso laboratoriale è frutto della collaborazione tra la società cooperativa sociale “Larcobaleno“ onlus (nella foto) come capofila, Duepuntiacapo cooperativa sociale onlus , Csdac Sviluppo cognitivo, impresa sociale Arca di Noè, con l’appoggio del Comune di Solaro. Un gruppo di minori con disabilità e non ha curato la realizzazione di materiale visivo utilizzando linguaggi alternativi per raccontare le dimensioni di cura e di attenzione del luogo. Prenotazioni entro le 18 di giovedì 21 alla mail: biblioteca.solaro@csbno.net o allo 02.96984399.

Da.Fa.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro