Hanno partecipato alla manifestazione diversi fattorini in bicicletta che fanno parte del collettivo di rider Deliverance Milano
Hanno partecipato alla manifestazione diversi fattorini in bicicletta che fanno parte del collettivo di rider Deliverance Milano

Hanno appeso sulle transenne davanti all’ingresso di Palazzo Marino striscioni con la scritta "sanatoria subito" e "permessi di soggiorno per tutti". Rider con biciclette e portavivande colorate e altri lavoratori stranieri hanno manifestato in piazza della Scala per chiedere di allargare le maglie della sanatoria rivolta a badanti e agricoltura. Una protesta organizzata da gruppi come Naga o Mai più lager-No ai Cpr alla quale hanno aderito forze politiche della sinistra, collettivi e associazioni come l’Anpi. "La cosiddetta sanatoria iniziata il primo giugno – spiegano gli organizzatori – contiene una serie di disposizioni che creeranno gravi disparità di trattamento, lasciando migliaia di persone senza permesso di soggiorno e senza diritti, daranno vita a speculazioni a danno delle persone migranti che cercheranno di ottenere requisiti in molti casi irraggiungibili.

Inoltre, le procedure previste sono illogiche e artificiose e, oltre a comprimere fortemente la sfera dei diritti, graveranno inutilmente sulla pubblica amministrazione". La rete chiede di prolungare fino al 30 settembre i termini per presentare le domande, l’estensione delle procedure di emersione e regolarizzazione a tutte le categorie lavorative, un alleggerimento delle procedure burocratiche e la "conversione in permesso di lavoro del permesso diverso per chi ha già un contratto di lavoro regolare in corso".

Andrea Gianni