L’Allianz non sbaglia. Ora l’obiettivo è Perugia

Superlega, Piazza torna dalla trasferta pugliese con un successo. Classifica corta dalla terza alla settima: decisiva l’ultima contro gli umbri. .

L’Allianz non sbaglia. Ora l’obiettivo è Perugia

L’Allianz non sbaglia. Ora l’obiettivo è Perugia

VOLLEY

L’Allianz Milano torna dall’ultima trasferta di regular season, in terra pugliese, con tre punti. I lombardi, dopo un avvio complesso e con qualche difficoltà di troppo, raddirizzano il match e si impongono per 3 set a 1 contro la Gioiella Prisma Taranto. Piazza (nella foto) è costretto a schierare il sestetto delle ultime uscite visto i problemi di Kaziyski e Piano. Milano scende in campo con la diagonale Porro - Reggers, bande Ishikawa e Mergarejo, al centro Loser e Vitelli, libero Catania. I padroni di casa giocano un primo set molto concreto. Creano tanto in attacco e fanno male con Gutierrez, Jendryk e Sala. Milano annaspa e forse si fa cogliere di sorpresa da una formazione che, dopo la matematica salvezza, gioca sciolta. I pugliesi prendono tutto in difesa, sono sempre avanti nel parziale e anche se ai vantaggi lo portano a casa. Per Milano si rivede, pur solo in battuta, Kaziyski: per il resto nessuno brilla particolarmente. Nel secondo cambia la musica. È la formazione di Piazza a guidare nel punteggio. Taranto sta sempre alle calcagna e costringe i meneghini a faticare e non poco per mettere palla a terra. Gli ospiti, grazie a un miglior lavoro in cambio palla, riescono a pareggiare i conti e portarsi sull’1 a 1. Milano continua sulla scia del set precedente e si porta subito sul + 6. Reggers mette a referto diversi punti così come Ishikawa e Mergarejo mentre Taranto, a differenza di inizio match, fa fatica a far girare la palla. Travica dà spazio a quasi tutti i suoi giocatori, facendo turnover e rendendo a Milano, che vince il terzo, la vita ancora più semplice. Gli ospiti non si fanno più sorprendere, fanno il loro gioco e chiudono conquistando parziale e incontro. Ora, la classifica, in virtù pure del k.o di Civitanova è sempre più corta e sarà decisiva, per le formazioni dalla terza alla settima posizione, l’ultima giornata di Superlega. Milano dovrà battere Perugia.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro