Ladri di mimose. Vandalizzate tre aree verdi

Ladri di mimose colpiscono a Bresso poco prima della Festa della donna, danneggiando le piante dell'Associazione "Mi prendo cura di … Bresso". Volontari rammaricati nonostante gli sforzi di protezione.

Ladri di mimose in azione a Bresso, poco prima della giornata dedicata alla Festa della donna. Non ci volevano credere i volontari e le volontarie dell’Associazione "Mi prendo cura di … Bresso", che si occupano delle aiuole e delle piccole aree verdi pubbliche, alla vista delle piante senza più i profumati fiori gialli: ad avere la peggio è stata, soprattutto, quella del giardino dell’Area "Iso Rivolta", completamente "spogliata" di tutti i rami. Meno danni ci sono, invece, per la pianta che si trova nell’aiuola tra via Vittorio Veneto e via Tagliabue: qui sono stati strappati solo i rami più bassi, vista l’altezza della chioma. La stessa situazione si è verificata in via Papa Giovanni XXIII "dove su questa pianta avevamo sistemato dei teli la mattina stessa, perché non venisse vandalizzata - spiega Claudio Mondin, volontario di Mi prendo cura di Bresso -. Invece, sono riusciti a strappare dei rami. Siamo molto rammaricati; della pianta all’Area Iso non è rimasto praticamente nulla!".

E, a frenare gli "strappi" dei rami, non è bastato neppure il lavoro di piccola potatura portato avanti dai volontari sui vari cespugli: "Nei giorni scorsi, abbiamo pensato di tagliare rametti, di confezionarli e di offrirli alle signore che entreranno in alcuni locali e negozi di Bresso. Lo abbiamo fatto per evitare i danni alle piante. Ma non è bastato!" concludono i volontari di "Mi prendo cura di … Bresso".

Giuseppe Nava