Milano, la rivelazione del sindaco Sala alla Lilt: “In chemio mentre preparavo Expo”

Il suo racconto nel podcast Tre Desideri dell’associazione per celebrare il “World cancer day“ del 4 febbraio

La rivelazione di Sala alla Lilt: "In chemio mentre preparavo Expo"
La rivelazione di Sala alla Lilt: "In chemio mentre preparavo Expo"

Milano – "Vorrei raccontare, nella speranza che sia di beneficio per altri, qualcosa che non ho mai raccontato". Parole del sindaco di Milano Giuseppe Sala riportate dalla Lilt, Lega italiana per la lotta contro i tumori a proposito del nuovo episodio della serie podcast “Tre Desideri“, progetto culturale con cui la Lilt di Milano Monza Brianza ha scelto di celebrare il World Cancer day domenica 4 febbraio, e che avrà come protagonista il primo cittadino. Era il 2014, Milano si preparava all’Expo del 2015 e Sala, commissario unico e amministratore delegato dell’evento, si ritrovava a lottare contro il linfoma che lo aveva già colpito all’età di 39 anni.

"Nel mio caso il linfoma non Hodgkin (un tumore che nasce nel sistema linfatico e si sviluppa dai linfociti, ndr) è stato recidivante", rivela il primo cittadino, dopo che negli anni scorsi aveva già accennato alla malattia. "In questi 25 anni – spiega – ho avuto due ricadute.

L’ultima, forse il momento più difficile della mia vita, è stata nel 2014, a un anno dall’apertura di Expo. La situazione era difficile: eravamo in ritardo ed Expo era messo in discussione. Feci uno dei controlli routinari e mi diagnosticarono il ritorno della malattia. Lo dico oggi per la prima volta: mentre lottavo per Expo e mostravo sicurezza, facevo chemioterapia leggera. Confesso che in quel momento mi chiesi: sono abbastanza forte per gestire tutto questo? E sono quelle domande per cui non hai mai una risposta certa. Però ce la puoi fare, ce la devi fare".

Nel podcast Sala racconta dei controlli periodici e del sostegno psicologico che lo ha aiutato, ma anche di come il tumore ha cambiato la sua vita, i suoi pensieri e i suoi desideri. "Ho provato il senso della vera impotenza ma il fatto di non dover per forza dimostrare di essere il più forte mi tiene oggi con i piedi per terra".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro