Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
29 apr 2022

La "Festa del sorriso" in tempi di mascherina

Alla materna Collodi, l’evento ha riunito grandi e piccini fra canti e balli. Presente anche il sindaco Moretti

29 apr 2022
I bambini della materna con le insegnanti.. Sotto,. da sinistra la dirigente di plesso Lorena Bovo, la dirigente scolastica Daniela Spanò e il sindaco Augusto Moretti
I bambini della materna con le insegnanti.. Sotto,. da sinistra la dirigente di plesso Lorena Bovo, la dirigente scolastica Daniela Spanò e il sindaco Augusto Moretti
I bambini della materna con le insegnanti.. Sotto,. da sinistra la dirigente di plesso Lorena Bovo, la dirigente scolastica Daniela Spanò e il sindaco Augusto Moretti
I bambini della materna con le insegnanti.. Sotto,. da sinistra la dirigente di plesso Lorena Bovo, la dirigente scolastica Daniela Spanò e il sindaco Augusto Moretti
I bambini della materna con le insegnanti.. Sotto,. da sinistra la dirigente di plesso Lorena Bovo, la dirigente scolastica Daniela Spanò e il sindaco Augusto Moretti
I bambini della materna con le insegnanti.. Sotto,. da sinistra la dirigente di plesso Lorena Bovo, la dirigente scolastica Daniela Spanò e il sindaco Augusto Moretti

Salutare con un sorriso la fine dei giorni più bui della pandemia. Con questo spirito i bambini della scuola materna Collodi hanno organizzato una festa di fronte ai cancelli dell’istituto a cui hanno invitato genitori ed autorità a partecipare. Via Indipendenza, ribattezzata per la giornata "via dei sorrisi", è stata abbellita da addobbi e disegni dei piccoli ospiti che hanno dato bella prova di sé cantando e ballando di fronte ad una estasiata platea. "Il sorriso - ha spiegato la preside Daniela Spanò - è stato il tema conduttore di quest’anno scolastico, che ha visto impegnati tutti gli studenti del comprensorio nell’organizzare iniziative a tema. Questa esigenza è nata proprio dai bambini più piccoli, che non avevano mai potuto vedere i sorrisi delle loro maestre nascosti dalle mascherine. Per correre loro in aiuto, avevamo disegnato delle bocche sorridenti sulle mascherine stesse ma ci siamo resi conto che occorreva riuscire a fare di più". Per tutto l’anno gli studenti dell’Istituto scolastico De André, quasi 1.500 ragazzi dalla scuola materna alle medie, suddivisi nei due plessi scolastici a Bettola e a San Bovio, hanno analizzato il tema del sorriso come simbolo d’amicizia e come gesto che, da solo, riesce ad avvicinare le persone e a renderle consapevoli degli altri.

Un lavoro corale che culminerà in uno spettacolo di prossima programmazione presso il teatro De Sica. "Oggi è un giorno speciale - ha dichiarato il sindaco Augusto Moretti ai piccoli studenti - perché la scuola rappresenta un ruolo centrale nella nostra comunità e voi bambini lo state dimostrando con il vostro impegno e i vostri sorrisi. Oggi festeggiamo la liberazione dei sorrisi dopo due anni di mascherine. Finalmente potremo ricominciare a vederci in faccia e riprendere la nostra vita da dove l’avevamo interrotta".

Valeria Giacomello

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?