La consigliera comunale del Partito democratico Alice Arienta
La consigliera comunale del Partito democratico Alice Arienta

Milano, 26 febbraio 2019 - Qualcuno l’ha già ribattezzata «mozione Tampax». Sì, perché il documento presentato ieri pomeriggio in Consiglio comunale a Milano da Alice Arienta del Pd chiede al sindaco Giuseppe Sala e alla sua Giunta comunale di «sostenere la campagna nazionale dell’associazione di donne Onda Rosa della Lombardia sulla riduzione del peso dell’Iva sugli assorbenti».

Nella mozione, firmata anche da esponenti dell’opposizione di centrodestra, l’Arienta precisa che l’Iva per l’acquisto di assorbenti dovrebbe calare dal 22 al 4 per cento. Un drastico taglio dell’imposta per venire incontro alle donne nella spesa per questi «generi di prima necessità». La consigliera democratica, per rafforzare la sua richiesta, ricorda che «un bene di lusso come una bottiglia di superalcolico ha la stessa Iva degli assorbenti» e sottolinea che la battaglia contro la «tampon tax» è già stata combattuta e vinta in altri Paesi europei: in Francia l’Iva sugli assorbenti è stata portata dal 20 al 5,5 per cento, in Belgio è passata dal 21 al 6 per cento, in Inghilterra il Governo l’ha ridotta dal 20 al 5 per cento, mentre l’Irlanda e l’India hanno deciso di abolirla del tutto e la Scozia distribuisce gratis gli assorbenti alle studentesse, dalle medie all’università.