Iscrizioni a scuola, Milano “regina” dei licei: scelti da oltre il 58% degli studenti. Domina lo scientifico

Esuberi in sette scuole, ma l’accoglienza è garantita redistribuendo i ragazzi. Classico al 5% (più della media regionale). Istituti tecnici preferiti da un terzo

Lo scientifico è l'indirizzo più apprezzato

Lo scientifico è l'indirizzo più apprezzato

Milano – Milano resta la roccaforte dei licei, scelti dal 58,3% degli studenti di terza media (otto punti percentuali in più rispetto alla media regionale). E anche quest’anno ci sono indirizzi scientifici che hanno ricevuto molte più domande rispetto ai banchi a disposizione. Si contano esuberi nei licei Cremona, Einstein, Virgilio e Vittorio Veneto. Città metropolitana, insieme al provveditorato, ha già convocato i presidi degli indirizzi scientifici: "Le domande in esubero sono complessivamente minori rispetto allo scorso anno, possono trovare accoglienza nelle altre scuole della città", spiegano. Tre anni fa si riusciva a pareggiare il numero di domande con i posti a disposizione solo calcolando l’hinterland e convincendo quindi le famiglie a spostarsi in altri Comuni della cintura.

Restano gettonatissimi il liceo delle scienze umane e l’opzione economico-sociale, scelti dal 12% degli studenti milanesi (quest’anno pareggiano: 6% il primo e 6% il secondo, in costante crescita). Per le Scienze umane ci sono domande in più al liceo Tenca, al Cardano e al Virgilio, "ma rispetto alle disponibilità di posti non sussistono anche qui particolari criticità, in quanto gli esuberi possono essere ricollocati in altri licei milanesi", fanno sapere da Città metropolitana.

Più complicata invece la situazione per l’opzione economico-sociale: qui 15 iscritti "potrebbero trovare tuttavia accoglimento nelle scuole ubicate nei comuni immediatamente confinanti con Milano". Da qui anche la decisione di molti presidi di non aprire classi del nuovo liceo del Made in Italy perché avrebbero dovuto rinunciare a una sezione proprio dell’economico-sociale, in overbooking. La sperimentazione partirà a settembre, iscrizioni permettendo, solo in una scuola privata.

Non hanno problemi di esuberi i licei classici anche se, rispetto al dato regionale che si ferma al 3% delle preferenze, Milano resiste al 5%. Gli istituti tecnici sono stati scelti dal 30% delle famiglie (qui sono Lodi, Brescia e Varese a guidare la classifica superando il 40%), mentre i professionali sono stati indicati da uno studente su dieci (a Sondrio da due su dieci).

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro