Milano, 11 febbraio 2020 - Una ragazza coreana è stata travolta e uccisa alle 23.40 di ieri, lunedì 10 febbraio, da un tram che stava percorrendo piazza Oberdan in direzione di viale Piave, proprio davanti ai Bastioni di Porta Venezia a Milano. Sul posto sono arrivati in pochi minuti i soccorritori del 118 e i vigili del fuoco per cercare di disincastrare il corpo dalle rotaie, ma per la ragazza non c'è stato nulla da fare. Sotto choc l'autista del mezzo pubblico e le due amiche della vittima, di 22 e 25 anni, portati in Pronto soccorso del Fatebenefratelli.

falseIn piazza Oberdan sono arrivati anche i carabinieri del Radiomobile e gli agenti della polizia locale per accertare la dinamica dell'accaduto: dalle prime ricostruzioni, sembra che la giovane abbia attraversato in un punto non coperto da strisce pedonali, sbucando all'improvviso sui binari senza accorgersi che stava arrivando il tram. La vittima era una ventenne turista coreana residente in Inghilterra. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia locale, la ragazza è stata travolta mentre il tram stava ripartendo dopo aver effettuato la fermata. Il mezzo, un tram della linea 9, era arrivato da piazza della Repubblica e viaggiava in direzione di viale Piave, e aveva appena effettuato la sosta in piazzale Oberdan, dal lato, appunto, che sfocia verso il viale. L'investimento è avvenuto a bassissima velocità ma l'impatto non ha comunque lasciato scampo alla 20enne, rimasta incastrata tra il mezzo e le rotaie. 

Sull'episodio è stato aperto un fascicolo e il conducente del tram risulta indagato per omicidio colposo, come atto dovuto a garanzia della difesa per svolgere tutti gli accertamenti compresa l'autopsia. Saranno effettuati sul cadavere anche gli esami tossicologici.