NICOLA PALMA
Cronaca

Incendio in via della Spiga: grave il nipote di Diana Bracco

Le fiamme si sono sviluppate in uno stabile del Quadrilatero della moda

L'incendio in via della Spiga
L'incendio in via della Spiga

Incendio nel Quadrilatero della Moda. Poco prima delle 11 di questa mattina, i carabinieri del Radiomobile e della Compagnia Duomo sono intervenuti in uno stabile di via della Spiga, dove, per cause in corso di accertamento, si è sviluppato un incendio che ha coinvolto il secondo piano.

Incendio in via della Spiga
Incendio in via della Spiga

Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco e personale sanitario del 118: le operazioni di spegnimento delle fiamme sono ancora in corso. A seguito dell'incendio il  cinquantunenne Tomaso Renoldi Bracco, membro del Consiglio di indirizzo della Fondazione Bracco e nipote di Diana, ex presidente di Expo 2015 e Amministratore delegato del gruppo farmaceutico leader mondiale nella diagnostica per immagini,  è stato trasportato in codice rosso per intossicazione al Niguarda. Il cinquantunenne, che riportato anche gravi ustioni su diverse parti del corpo, è stato trovato in camera da letto dai vigili del fuoco e trasportato all'esterno dell'abitazione. L'uomo è stato ricoverato nel reparto di Terapia intensiva: le sue condizioni restano critiche.

Tomaso Renoldi Bracco non era da solo in casa: all'interno dell'abitazione, che si sviluppa su due piani, c'erano anche il cuoco e una domestica, che sono riusciti a uscire dall'appartamento prima che venisse completamente avvolto dalle fiamme. Non sono ancora note le cause dell'incendio, che verosimilmente si è sviluppato nella parte bassa del secondo piano. Secondo le prime informazioni, la domestica si trovava nella mansarda quando è divampato l'incendio. La donna ha sentito sbattere una porta ed è scesa immediatamente al piano inferiore per capire cosa stesse succedendo: lì ha visto del fumo uscire dalla camera da letto in cui si trovava il cinquantunenne, ma ormai era troppo tardi per intervenire. Sia lei che il cuoco, che si trovava in un'altra stanza, sono riusciti a mettersi in salvo, mentre Tomaso Renoldi Bracco è rimasto intrappolato nella camera da letto, il possibile punto di innesco del rogo.

Delle indagini si stanno occupando i carabinieri della Compagnia Duomo e gli specialisti del Nucleo investigativo anti-incendi dei vigili del fuoco. Il fumo sprigionato dell'incendio ha raggiunto anche le finestre dell'istituto comprensivo Rossari-Castiglioni: gli alunni della scuola elementare sono stati evacuati per precauzione.