Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

In piazza Frattini alberi, bici e aree gioco

Così cambierà volto la zona una volta finiti i lavori per la M4. Ma potrebbe pesare la chiusura dei porti cinesi: acciaio a rischio

giambattista anastasio
Cronaca
Ecco come sarà piazza Frattini quando saranno conclusi i lavori per la nuova linea della metropolitana milanese
Ecco come sarà piazza Frattini quando saranno conclusi i lavori per la nuova linea della metropolitana milanese
Ecco come sarà piazza Frattini quando saranno conclusi i lavori per la nuova linea della metropolitana milanese

di Giambattista Anastasio

Centosette alberi, 400 metri di nuove piste ciclabili, dehors, nuove aree per eventi e giochi e, infine l’allargamento dei marciapiedi: così cambierà piazza Frattini una volta chiusi i cantieri per la realizzazione della Metropolitana 4. Detto altrimenti: quella che finora è stata poco più di un’enorme rotonda, con la fine dei lavori per la Blu diventerà una vera e propria piazza pedonale all’insegna del verde, tra nuove piantumazioni e alberi che saranno invece ripiantumati) e della socialità. Questo per quanto riguarda il grande isolotto centrale, mentre lungo la circonferenza esterna l’intervento principale sarà rappresentato dall’allargamento dei marciapiedi e dalla creazione di una nuova pista ciclabile, per un totale di 400 metri, come anticipato. Quando accadrà tutto questo? La conformazione appena descritta sarà visibile da maggio 2023, quando le opere saranno terminate,almeno a rustico. Andando con ordine, secondo la cronologia fornita da M4 Spa e Comune, già completate le scale d’uscita Nord e Sud, nella stazione Frattini è in corso l’attività di impermeabilizzazione e la posa della pavimentazione dei corridoi di accesso. Prossime fasi: entro giugno 2022 saranno limitati i cantieri delle scale sui marciapiedi e sarà allargato il passaggio pedonale. I "cantieri mobili" per la sistemazione dell’intero anello dei marciapiedi di piazza Frattini andranno avanti fino a maggio 2023. La piazza "al rustico" sarà pronta, come detto, nel corso del prossimo anno. Quindi le altre stazioni. La nuova passerella in San Cristoforo, lato Naviglio, sarà messa in cantiere entro l’estate 2022, per il lato di piazza Tirana bisognerà aspettarela fine dell’anno. Attualmente sono in corso i lavori per le opere di finitura della stazione M4. Dall’autunno 2022, lungo via Ludovico il Moro, i cantieri sui marciapiedi. Stazione Segneri: l’area Nord è stata sgomberata a marzo dai ponteggi che coprivano la sistemazione superficiale, la parte Nord-Est sarà consegnata entro l’estate. Avanti con la stazione Gelsomini: in fase di realizzazione le scale d’uscita Nord e Sud della fermata. La riconsegna parziale delle aree al Comune è prevista a ottobre 2022 con apertura al traffico di via Lorenteggio. Stazione Bolivar: il marciapiede lato Sud sarà riconsegnato entro giugno 2022. Il doppio senso di marcia tornerà da gennaio 2023. Il marciapiede lato Nord sarà pronto a ottobre 2022. Il collegamento pedonale sarà "valutato" a partire da settembre. Stazione Foppa-California: a settembre 2022 sarà riaperto il marciapiede di Nord Est. Tra settembre e marzo 2023 saranno completati i marciapiedi sui lati Nord e Sud e la pista ciclabile, poi sarà riaperta la corsia alle auto verso il centro. Infine la stazione Solari: a partire dall’inizio del 2023 saranno consegnati i marciapiedi e le corsie ciclabili di via Foppa e sarà ripristinata la viabilità in entrambe le corsie di marcia. Sui lavori potrebbe però pesare la chiusura dei porti cinesi decisa da Pechino per effetto del Covid: eventuali ritardi nella consegna dell’acciaio potrebbero provocare ritardi nei lavori.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?