In manette due pusher e il fornitore di hashish con due chili di droga

Arresti per spaccio: un ragazzo di 20 anni è stato trovato con 9 grammi di hashish, seguito da una perquisizione che ha portato al ritrovamento di altri 425 grammi. Successivamente, un coetaneo è stato trovato con 182 grammi e infine il fornitore, un italiano di 21 anni, con due chili di hashish e 13mila euro.

Arresti per spaccio domenica sera. La polizia ha controllato alle 20.40 un ragazzo a bordo di un’auto in via Tabacchi angolo Castelbarco: a insospettire gli agenti, la portiera aperta. Il giovane, di 20 anni, aveva addosso 9 grammi di hashish. Poi la perquisizione è proseguita a casa, dove la polizia ha scovato altri 425 grammi della stessa sostanza. A quel punto, tramite i contatti del ragazzo, ha individuato un coetaneo, che, perquisito, aveva 182 grammi di hashish. Infine gli agenti sono arrivati al fornitore dello stupefacente, in via Chiesa Rossa: italiano di 21 anni, già affidato in prova, aveva due chili di hashish e 13mila euro

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro