"Il lago Mezzetta diventerà un luogo di incontro"

Area in comodato d’uso a Salvambiente: "Una comunità di volontari per tantissime iniziative"

Migration

I volontari dell’associazione Salvambiente si prenderanno cura del lago Mezzetta, uno specchio d’acqua creato oltre 20 anni fa da una cava di estrazione della sabbia. La proprietà di una delle sponde ha concesso l’area in comodato d’uso a Salvambiente che già si occupa del parco del Centenario. Tanti i progetti per questo luogo suggestivo.

"Per prima cosa vogliamo creare una comunità di volontari – spiega Mercedes Mas di Salvambiente – per rendere questo posto un luogo di incontro, rigenerazione, relax, sport, educazione ambientale e contatto con la natura, dedicato a grandi e piccoli. La sicurezza è al primo posto: ci sarà un’assicurazione, grazie alla sottoscrizione di una tessera a offerta libera". E ancora, Salvambiente vuole proporre alla città eventi di condivisione per prendersi cura del lago, con iniziative di tutela ambientale, diventando così "guardiani dell’acqua". In più, saranno organizzate attività dalle scuole di canoa del territorio, dedicate anche a bambini e ragazzi, che monteranno il pontile nei prossimi giorni.

Ci sarà anche uno spazio per bambini dove poter costruire capannine con rami, tronchi, foglie e tutto quello che si può trovare nel bosco. In programma anche la creazione di una postazione per l’osservazione degli uccelli. E in previsione dell’autunno, in progetto c’è un calendario ricco di eventi di educazione ambientale, yoga al tramonto, osservazione di stelle, creazione di un frutteto di frutti antichi, un vivaio e un orto sinergico. L’area rimane non balneabile e non si potrà pescare, come richiesto dalla proprietà. Si inizia il restyling della natura il 24 agosto con un campo di volontariato (fino al 30 agosto, aperto a tutti) per ripulire le sponde del lago.

Francesca Grillo