“Il Giorno“ e “Il Sole 24 Ore“ insieme in edicola

Il Giorno e Il Sole 24 Ore si uniscono per dare più ampia diffusione all'indagine annuale sulla qualità della vita nelle province italiane. Lunedì, l'edizione Milano-Metropoli sarà in abbinamento al Sole 24 Ore al prezzo di 1,50 euro.

“Il Giorno“ e “Il Sole 24 Ore“ insieme in edicola

“Il Giorno“ e “Il Sole 24 Ore“ insieme in edicola

Lunedì, in occasione della pubblicazione della 34ª indagine de Il Sole 24 Ore sulla “Qualità della Vita” nelle province italiane, Il Giorno – nell’edizione Milano-Metropoli – sarà in edicola in abbinamento al Sole 24 Ore, al prezzo di 1,50 euro per entrambi i quotidiani.

La collaborazione tra le due testate è stata realizzata proprio per dare più ampia diffusione possibile ai risultati dell’indagine annuale sullo stato di salute dei territori italiani. Risultati che verranno presentati, sempre lunedì, nell’Auditorium Enzo Biagi di Salaborsa a Bologna durante l’evento “Qualità della vita 2023. Italia sempre più divisa: i trend nelle città”.

Alla presentazione parteciperanno, tra gli altri, Eugenia Roccella, ministro per la Famiglia; Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna e Presidente Cei; Monica Pratesi, direttrice dipartimento per la Produzione Statistica Istat; Agnese Pini, direttrice responsabile dei quotidiani del gruppo Monrif (Il Giorno, Il Resto del Carlino, La Nazione, Quotidiano Nazionale); e il campione di basket Marco Belinelli. Numerosi saranno gli interventi dei sindaci delle città italiane che si sono distinte in uno o più parametri dell’indagine. Tra di loro il sindaco di Milano Giuseppe Sala, e quello di Bologna Matteo Lepore.

Nell’edizione 2023 dell’indagine tra i fattori negativi che minacciano crescita economica e livelli di benessere, e che contribuiscono ad acuire le disuguaglianze, si segnalano crisi demografica, recessione e disagio sociale. Accanto ai freni e agli ostacoli allo sviluppo delle province ci sono però anche territori capaci di invertire la rotta e dare segnali positivi per il presente e speranza per il futuro.

L’indagine “Qualità della Vita” è un viaggio annuale nelle pieghe economiche e sociali del Paese, scandito da 90 indicatori di qualità, affinati e ampliati negli anni, che misurano la vivibilità delle 107 province italiane, mettendo in luce casi di successo, best practices locali e fragilità del nostro Paese. Una fotografia scattata attraverso le statistiche territoriali divise in 6 ambiti: ricchezza e consumi, affari e lavoro, demografia e società, ambiente e servizi, giustizia e sicurezza, cultura e tempo libero.

Quest’anno attenzione particolare è stata posta al tema centrale del lavoro. La qualità della vita di un territorio è infatti, soprattutto per le giovani generazioni, uno dei fattori determinanti nella scelta dell’impiego. L’indagine del Sole 24 Ore propone quindi i risultati della ricerca degli studenti del Master in Data Science dell’Università Bicocca, che hanno analizzato i dati estratti da Glassdoor (portale di annunci di lavoro dove i lavoratori possono anonimamente recensire le aziende) affiancandoli a quelli dell’indagine Qualità della vita delle province riferiti al 2022. Ne è nato un ranking dei lavori disponibili che sintetizza il punteggio dell’azienda che offre l’impiego e la qualità della vita del luogo dove si trova.

I dettagli di questa classifica e tutti gli approfondimenti sull’indagine “Qualità della vita” saranno a disposizione dei cittadini lunedì nell’edizione de Il Sole 24 Ore, venduta in abbinamento a Il Giorno (edizione Milano-Metropoli) a 1,50 euro per entrambi i quotidiani.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro