I numeri del “bilancio sociale“: "Un aiuto concreto ai più fragili"

Nelle caselle della posta il documento dell’Amministrazione a fine mandato

I numeri del “bilancio sociale“: "Un aiuto concreto ai più fragili"

I numeri del “bilancio sociale“: "Un aiuto concreto ai più fragili"

In distribuzione nelle caselle postali dei novatesi il bilancio sociale di fine mandato. Dati e informazioni sui lavori svolti, sulla cittadinanza e i servizi. La relazione è un documento che l’Amministrazione è tenuta ad adottare in prossimità della scadenza del mandato elettivo, al fine di rendicontare le scelte operate, le attività svolte e i servizi resi dando conto delle risorse utilizzate, tra gli anni 2019 e fine 2023. Novate si presenta a gennaio con un numero di cittadini pari a 20.208 persone, 118 matrimoni, 9 unioni civili e 77 divorzi.

Sono 102 i dipendenti comunali a tempo indeterminato, di cui il 55,88% sono donne.

Nel periodo del Covid sono stati stanziati 100mila euro di contributi a fondo perduto destinati alle attività economiche rimaste chiuse con 45 esercizi ammessi al contributo. Ammontano a 454mila euro i fondi per buoni alimentari erogati, dal 2020 a febbraio 2022, a 445 nuclei familiari. Ben 67mila euro sono andati a sostegno delle associazioni, delle scuole dell’infanzia paritarie e degli istituti convenzionati con il Comune. Sono 247mila euro le agevolazioni a favore delle utenze non domestiche. Ben 54mila euro erano buoni rivolti a famiglie per la pratica sportiva di minori, disabili, giovani e pratica sportiva e riabilitativa di adulti disabili. Nel corso del mandato sono stati realizzati e avviati interventi su viabilità e strade, piste ciclabili, parchi urbani, infrastrutture e attrezzature sportive, scuole ed edifici pubblici, anche ricorrendo ai fondi messi a disposizione dal Pnrr. Sono 14,2 milioni di euro gli investimenti in opere pubbliche, escluso Pnrr e Pnc. Quarantamila è il numero dei pasti a domicilio erogati, circa 8mila ogni anno, 106 pasti quotidiani tra pranzo e cena. Seimila euro sono serviti per i servizi di trasporto per accompagnare gli utenti a terapie e visite, circa 85 utenti per anno, con 1.200 servizi di trasporto annui. Per quanto riguarda la scuola stanziati 142mila euro per i libri di testo gratuiti nel periodo 2019-2023 e 486mila euro per i servizi di assistenza educativa scolastica nel periodo 2019-2022 a beneficio di 471 utenti. A questi dati si aggiungono quelli dei contributi per lo sport, la cultura e l’ambiente.

Davide Falco

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro