GRAZIANO MASPERI
Cronaca

Guerra al tumore al seno In un anno 20mila esami

I dati della “Breast Unit“ presenti nei quattro ospedali della Asst-Ovest Milano

Migration

di Graziano Masperi

Sono stati presentati ieri, all’ospedale Fornaroli di Magenta, i dati relativi alla Breast Unit. Una realtà importante nel campo della senologia che racchiude professionisti capaci di lavorare in equipe per diagnosticare e trattare il tumore alla mammella garantendo alla paziente le migliori condizioni possibili. I dati parlano chiaro. "Lo screening nel nostro territorio è molto sentito – ha spiegato la senologa, dottoressa Paola Gini – con dati in sensibile aumento rispetto allo scorso anno". All’ospedale di Legnano sono state eseguite quasi ottomila mammografie, oltre tremila a Magenta e Cuggiono e quasi diecimila ad Abbiategrasso. Circa 300 gli interventi di chirurgia eseguiti. Il dato chirurgico è quello che consente alla Breast Unit di esistere. Al di sotto dei 150 casi l’anno trattati chirurgicamente vengono meno i presupposti per averla. Un’importante novità è poi la presenza delle infermiere che svolgono un ruolo fondamentale nell’equipe.

Dalle medicazioni post ricovero alle pazienti che vengono dimesse con drenaggio. "La paziente non viene mai lasciata sola – sottolinea la dottoressa – le visite di controllo saranno frequenti. Verrà garantita anche l’assistenza psicologica per le pazienti e per i familiari durante tutto il percorso". A proposito di assistenza psicologica, nella sola realtà dell’ospedale di Magenta sono stati 169, nel corso di quest’anno, i colloqui successivi per le pazienti già in carico, in aumento netto rispetto al passato.

Una realtà, quella della Breast Unit, ancora poco conosciuta ma che racchiude esperienze e professionalità diverse e tutte importanti. Naturalmente l’obiettivo è di migliorare sempre più l’attività. All’incontro di ieri al Fornaroli hanno partecipato anche alcune associazioni di volontariato del magentino direttamente impegnate nella lotta ai tumori.

Come l’Aicit Magenta che esegue i trasporti dall’ospedale di Magenta al San Raffaele quotidianamente per coloro che necessitano di terapie radianti. Associazione quest’ultima che dona periodicamente apparecchiature per la diagnostica e la prevenzione dei tumori all’ospedale Fornaroli. Il mammografo a Magenta, per fare un esempio, è uno strumento all’avanguardia donato proprio dall’associazione magentina.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro