L’influencer Giulia Torelli sui social: “Cinema Anteo, ti odio”. La replica della sala di piazza 25 Aprile

Lo sfogo della ragazza, nota su Instagram come RockandFiocc, non è passato inosservato. La risposta: “Crediamo nella gentilezza, le parole sono importanti”

La story di Giulia Torelli e la replica del cinema Anteo

La story di Giulia Torelli e la replica del cinema Anteo

Milano – C’è, sui social, un fenomeno che le persone comuni tendono a sopportare sempre di meno: la lamentela fine a se stessa di influencer più o meno famosi fanno online screditando questo e quello. L’ultimo caso è tutto milanese e riguarda alcune stories che l’influencer RockandFiocc aka Giulia Torelli (220mila follower) ha pubblicato sul suo profilo Instagram ieri dopo una serata passata al cinema Anteo di Milano. 

"Ho una lamentela da fare ed è su questo cinema. Io non sopporto il cinema Anteo – dice Torelli nel video –. Ci vengo. Supporto i cinema di Milano ma non sopporto il cinema Anteo. Ottocento piani, non si capisce dove devi andare. dov’è il bagno? Boh, non si sa. Un labirinto. Le poltrone sono scomode, non si può mangiare. Ti odio cinema Anteo, ti odio. Sei lontano da casa mia. Ti odio!”. 

Non si è fatta attendere la risposta della sala di via 25 Aprile, anche in questo caso con una story su Instagram. “Crediamo nella gentilezza come motore evolutivo e pensiamo che per i nostri spettatori sia lo stesso: con loro abbiamo un dialogo basato sul rispetto e sulla condivisione. Che strano sentire la parola “odio” per un cinema che da più di quarant’anni accoglie artisti e persone innamorate di questa arte. Citiamo Moretti: “Bisogna trovare le parole giuste, le parole sono importanti”.

C’è da dire che RockandFiocc non è nuova a sfoghi social che poi sollevano bufere. A fine settembre, subito dopo il voto delle politiche, si lasciò andare ad alcune frasi choc contro gli anziani: “I vecchi devono stare a casa, fermi e immobili con quelle mani”.