Giornata mondiale dei diritti dell’uomo. Uniscono le forze 4 gruppi di Amnesty

ARESE Nasce un nuovo gruppo di attivisti di Amnesty International sul territorio e collab...

Giornata mondiale dei diritti dell’uomo. Uniscono le forze 4 gruppi di Amnesty

Giornata mondiale dei diritti dell’uomo. Uniscono le forze 4 gruppi di Amnesty

Nasce un nuovo gruppo di attivisti di Amnesty International sul territorio e collabora già con dei Comuni. L’occasione di presentarsi è quella di oggi, giornata mondiale dei diritti umani. In Italia da più di 40 anni esistono decine di gruppi territoriali che lavorano ogni giorno contro le ingiustizie e in difesa dei diritti umani nel mondo. Tra questi, gli storici gruppi di Legnano, Arese e Saronno, che hanno alle spalle diversi decenni di attività. Proprio per lavorare sempre meglio e in modo sempre più capillare, gli attivisti e le attiviste di Amnesty International di Arese, Legnano, Saronno e Solaro hanno deciso di unirsi in un nuovo gruppo territoriale che abbraccia tutto il territorio saronnese e dell’ovest Milano.

"È una nuova formazione che conta tanti uomini e donne di queste 4 città, e che d’ora in poi lavorerà in modo unito e coordinato per organizzare iniziative sempre più incisive, per lavorare a stretto contatto con enti e associazioni del territorio e per intervenire nelle scuole per educare bambini e adolescenti al riconoscimento e al rispetto dei diritti civili ed economici delle persone, vicine e lontane. Abbiamo intrapreso diverse iniziative sia sul fronte dell’educazione ai diritti umani, con interventi diretti in alcune scuole superiori, sia sul territorio con incontri e mostre a tema ", spiegano dal gruppo. Inoltre è stato proposto ad alcune scuole e biblioteche della zona l’omaggio di una copia del rapporto annuale 2022-2023 di Amnesty International.

"Siamo disponibili a estendere la proposta ad altre realtà interessate nella zona di nostra competenza. In questi giorni poi, le amministrazioni comunali delle città di Arese, Legnano, Saronno e Solaro hanno aderito alla proposta della sezione italiana di ricordare ai cittadini l’importanza assoluta della dichiarazione universale dei diritti umani, esponendo uno striscione con l’articolo uno della dichiarazione, ovvero “tutti gli esseri umani nascono liberi e eguali in dignità e diritti“", concludono. Chi volesse unirsi a questo nuovo gruppo può scrivere a: gr022@amnesty.it

Davide Falco

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro