Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 giu 2022

Fusè-Guzzetti, braccio di ferro al secondo turno

A guidare la classifica è il sindaco uscente: gran risultato, grazie alla mia squadra. Lo sfidante: ora bisogna riguadagnare terreno

14 giu 2022
monica autunno
Cronaca
Le operazioni di scrutinio ai seggi
Le operazioni di scrutinio ai seggi
Le operazioni di scrutinio ai seggi
Le operazioni di scrutinio ai seggi
Le operazioni di scrutinio ai seggi
Le operazioni di scrutinio ai seggi

di Monica Autunno

Le liste civiche uscenti tengono e trainano, il centrodestra incassa ma non sfonda: si va al ballottaggio, a sfidarsi saranno il sindaco uscente Antonio Fusè della coalizione di Insieme per Melzo, in testa con il 40,83% dei voti, e il suo ex assessore, ora leader dello schieramento di centrodestra "Melzo si rigenera", Franco Guzzetti, al secondo posto con il 33,67. Non agguanta il secondo turno il candidato pd Rocco Martelli, fermo al 19,42, chiude la classifica la candidata del Movimento 5 stelle Federica Casalino, che arriva al 6,08%. All’ombra del borgo Trivulzio un risultato solo in parte prevedibile, in uno scenario, anche qui, di importante astensionismo. Al termine del primo turno di voto nelle sedici sezioni cittadine, ripartite fra la scuola media Mascagni e la scuola di via De Amicis, numeri senza equivoci. Che premiano, per ora, le liste civiche uscenti. "È vero, manca un pezzo di cammino - così il sindaco uscente e ricandidato Antonio Fusè, sostenuto dalla "storica" Insieme per Melzo e dalle liste collegate Progetto per Melzo, - ma voglio comunque dire grazie per questa giornata che comunque ci godiamo sino in fondo, perché questo risultato al primo turno era tutt’altro che scontato. Grazie ai cittadini, che ci hanno confermato affetto e fiducia. Grazie alla mia squadra, che ha lavorato compatta e con entusiasmo". A pochi metri di distanza la sede elettorale di Franco Guzzetti, sostenuto da Melzo si Rigenera, Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d’Italia e Noi per l’Italia: "I numeri sono questi, e non sono così distanti da quelli che ci attendevamo - così il candidato sindaco Guzzetti - . Ora bisogna riguadagnare terreno. Bisogna convincere l’elettorato a tornare a votare. Continuare a illustrare la nostra proposta. E numericamente parlando, recuperare circa trecento voti. Una sfida importante, che andiamo a sostenere sino alla fine".

C’è delusione, e tanta, in casa Pd. Fuori dal ballottaggio il candidato Rocco Martelli, "Melzo evidentemente non vuole cambiare. Il successo delle liste civiche uscenti dopo cinque anni di poco o niente di fatto parla molto chiaro". Delusa anche Federica Casalino, candidata del Movimento Cinque Stelle: "Che dire, siamo allineati a quello che è il trend nazionale. Il che apre, deve aprire, una seria riflessione in seno al Movimento".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?