Fuga in auto col figlio piccolo dopo la rapina a un anziano

Coppia romena arrestata a Bellinzago Lombardo per aver rapinato un anziano disabile di una catenina. Coinvolto anche il figlio di tre anni.

I carabinieri del radiomobile della compagnia di Pioltello hanno arrestato una coppia, lui e lei, entrambi trentenni di origine romena e con precedenti, che poco prima avevano rapinato una catenina a un anziano disabile. I militari di pattuglia, di passaggio in via della Croce, hanno notato un anziano, claudicante e con le stampelle, che era in stato di agitazione e indicava una giovane donna in fuga, dichiarando di essere stato da lei derubato della catenina che aveva al collo. La donna gli si sarebbe avvicinata e gli avrebbe sfilato il gioiello con la “tecnica dell’abbraccio“, in seguito alla quale il pensionato, 83enne, sarebbe anche caduto a terra. I carabinieri si sono messi a monitorare i movimenti della fuggitiva, che nel frattempo aveva raggiunto l’auto del complice-compagno. A bordo del veicolo, col quale i due hanno cercato di far perdere le tracce, c’era anche il figlio della coppia, di tre anni.

Un lungo inseguimento, prima in auto e poi a piedi, ha permesso ai carabinieri di fermare i fuggiaschi; per loro le accuse di rapina impropria in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. Dopo l’arresto, i due sono stati accompagnati nel carcere milanese di San Vittore, per tenersi a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’auto della coppia, risultata radiata dalla circolazione, è stata posta sotto sequestro. Il bambino è stato affidato a un parente dei genitori.

A.Z.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro